Pesto di spinaci

26 gennaio 2015
di Pietro Raucci

Ingredienti per 8 persone

Il pesto agli spinaci, considerata una variante del tradizionale pesto alla genovese, è un condimento per la pasta goloso e leggero. Si può preparare in poco tempo e conservare in barattoli in frigo avendo cura di ricoprire la superficie del pesto con abbondante olio. Gli spinaci sono degli ortaggi a foglia dal sapore erbaceo, ricchi di nutrienti essenziali come le vitamine A e C,  sodio,  potassio e ferro. Per questa ricetta utilizzate spinaci freschi che abbiano le foglie lucide, elastiche e croccanti. Gli spinaci sono molto delicati, si conservano per uno due giorni in frigorifero. Per un pesto di spinaci dal sapore meno intenso potete eliminare l’aglio o sostituire i pinoli con una uguale quantità di noci tritate.

Preparazione Pesto di spinaci

  1. Mondate accuratamente gli spinaci ed eliminate i gambi legnosi. Lavateli con acqua corrente per eliminare eventuali residui di terra. Allargateli su un canovaccio e tamponateli fino a farli asciugare.
  2. In un mixer versate le foglie degli spinaci e iniziate a tritare per un minuto circa. Aggiungete il pecorino e il grana grattugiati, l’aglio schiacciato, i pinoli, l’olio e regolate di sale e pepe. Frullate il tutto fino ad ottenere un composto cremoso: preferite utilizzare il mixer a intermittenza per evitare che il pesto si riscaldi troppo. Utilizzare il pesto così ottenuto per condire la pasta o conservatelo in frigo in barattoli di vetro, coperto da abbondante olio per qualche giorno.
Inviate le vostre ricette a: redazione@agrodolce.it

Lascia il tuo commento

I commenti degli utenti