Pesto di prezzemolo e anacardi

4 agosto 2015
di Maurizio Grandi

Ingredienti per 4 persone

Il pesto di prezzemolo è un condimento da accostare a carni o pesci affumicati, ai quali dona una nota fresca, ma potete anche utilizzarlo per insaporire o arricchire i primi piatti. In questa ricetta abbiamo tritato i capperi insieme al prezzemolo: il protagonista del nostro pesto infatti ha un sapore erbaceo, da cui viene la freschezza, che si accosta bene a prodotti particolarmente sapidi. Aggiungete anarcardi tostati per donare al composto una sensazione croccante e rustica, sostituiteli a piacimento con mandorle tostate non salate o pinoli. Possiamo considerare questa preparazione una ricetta vegetariana: se non seguite nessun regime alimentare alternativo potete aggiungere al vostro pesto due filetti di acciuga, in sostituzione o in aggiunta ai capperi.

Preparazione Pesto di prezzemolo

  1. Lavate e asciugate il prezzemolo conservando, oltre le foglie, parte dei gambi. Sciacquate i capperi sotto l'acqua corrente.
  2. Riscaldate una padella antiaderente e lasciate tostare gli anacardi, finché non si scuriscono leggermente su tutti i lati.
  3. Tritate insieme tutti gli ingredienti tranne l'olio che verserete a filo. Utilizzate un mortaio: iniziate con il realizzare una crema di aglio a cui avrete aggiunto un pizzico di sale. Unite poi gli anacardi e il prezzemolo, l'olio a filo e continuate a pestare, per ultimi unite i capperi. Completate con il formaggio.
Inviate le vostre ricette a: redazione@agrodolce.it

I commenti degli utenti