Pita greca o pane arabo: ricetta

5 maggio 2014

Ingredienti per 6 persone

La pita greca è un tipo di pane lievitato molto diffuso e usato nella cucina tradizionale del Mediterraneo e del Medio Oriente fino all’Afghanistan. Il termine pita si è diffuso in Italia nella seconda metà del secolo scorso e stava a indicare il tipo di pane utilizzato nella cucina tradizionale dei Balcani e in particolare della Grecia. Altre sue denominazioni sono: pane arabo, libanese o siriano appunto perché è molto diffuso nei paesi con popolazione araba. La pita greca è ideale per accompagnare salse e sughi, come lo tzatziki e l’hummus e soprattutto è la base fondamentale dei panini farciti, a base di carne arrostita, come il gyros e il kebab. La preparazione tradizionale prevede la cottura in forno ad alta temperatura (circa 370 °C) che consente al pane di gonfiarsi e creare la classica tasca da farcire in vario modo. La versione casalinga può invece essere cotta al massimo della temperatura dei forni di casa, ovvero a 250 °C.

Preparazione Pita

  1. Prendete 1 bicchiere di acqua tiepida dai 320 ml di quelli previsti in ricetta e versateci dentro lo zucchero e il lievito: mescolate per far sciogliere gli ingredienti e lasciate riposare per 5 minuti. Versate il sale e l'olio nella restante acqua e mescolate per unire il tutto. Tenete da parte.
  2. Setacciate la farina all'interno di una ciotola capiente, versate l'acqua con il lievito poca alla volta e iniziate a impastare. Solo alla fine unite anche l'acqua con l'olio e il sale: continuate a impastare fino a ottenere un impasto liscio ed elastico che si stacchi facilmente dalle mani. La quantità di acqua varia in base alla capacità di assorbimento della farina e potrebbero essere necessari 2 o 3 cucchiai di acqua in più. Coprite con un canovaccio da cucina e lasciate risposare per 2 ore o fino a quando l'impasto non è raddoppiato di volume.
  3. L'impasto della pitaInfarinate il piano di lavoro. Riprendete l'impasto e ricavate 10 palline della stessa grandezza.
  4. La preparazione della pitaSchiacciatele con le mani e lavoratele per ricavare un disco.
  5. I dischi di pitaStendeteli con il mattarello fino a ottenere dischi di 15 cm di diametro e 0.5 cm di spessore. Disponete il pane su una teglia da forno, facendo attenzione a separare i dischi per non farli appiccicare, e spennellateli con un po' di acqua per evitare che si secchino. Lasciateli lievitare per altri 30 minuti. Riscaldate il forno a 250 °C e cuocete il pane per 5 minuti nella parte media del forno.
Servite con salse, carne e verdure.

Variante Pita

Il pane pita può essere cotto anche in padella: in quel caso dovete fare uso di un coperchio per aumentare il calore nella parte superiore.

I commenti degli utenti