Pizzette fritte napoletane

7 aprile 2015

Ingredienti per 12 persone

Le pizzette fritte sono dischi di pasta lievitata che, invece di essere cotti al forno, come avviene per le pizzette tradizionali, vengono fritti in olio bollente. Sono uno prodotto di rosticceria della tradizione campana. La loro nascita sembra risalire al secondo dopoguerra, quando a Napoli, non essendoci neanche sufficiente legna per accendere i forni, anche preparare una semplice pizza napoletana diventava un lusso. Così qualcuno pensò di friggere l’impasto lievitato e di condirlo in maniera rapida con il pomodoro e il formaggio stagionato, meno costoso della mozzarella, e di realizzare così delle pizzette fritte. Questo prodotto veniva chiamato anche pizza del popolo, oltre che per il suo basso costo, anche perché le pizzette erano vendute per strada dalle donne che le preparavano in pochi minuti e le servivano calde. Le pizzette fritte napoletane sono ottime da servire come antipasto o un aperitivo finger food. Vi consigliamo di consumarle caldissime, o appena tiepide. Se non vi dispiace l’idea di discostarvi dalla tradizione, potete arricchire la farcitura anche con qualche oliva, acciuga o cappero.

Preparazione Pizzette fritte

  1. Pizze fritte  (1)Preparate l'impasto per le pizze: impastate la farina con l'acqua, il lievito di birra, lo zucchero, un pizzico di sale e 10 g di olio. Impastate a lungo, fino a ottenere un impasto morbido. Mettete a lievitare l'impasto in un recipiente coperto con uno strofinaccio. Lasciate lievitare in luogo caldo, fino a che l'impasto non è raddoppiato: occorrono circa 3 ore.
  2. Pizze fritte  (3)Preparate il condimento delle pizze: in una padella scaldate il restante olio con l'aglio. Lasciatelo dorare e unite la passata di pomodoro. Regolate di sale e pepe e cuocete fino a ottenere un sugo ristretto. Aggiungete l'origano.
  3. Pizze fritte  (4)Riprendete l'impasto lievitato, dividetelo in 12 palline della stessa pezzatura e disponetele su un tagliere.
  4. Pizze fritte  (5)Scaldate l'olio di semi in una pentola con bordi alti. Schiacciate le palline al centro, allargandole un po' alla volta, così da formare dei dischi i cui bordi siano leggermente più spessi del centro. Friggeteli in olio di semi bollente per pochi minuti, girandoli una sola volta. Scolateli su carta assorbente.
  5. Pizza fritta  (6)Condite ogni pizzetta con un cucchiaio di salsa di pomodoro, spolverizzate con il parmigiano grattugiato e decorate con una foglia di basilico.
Servite caldissime.

Variante Pizzette fritte

Se preferite potete sostituire i 4 g di lievito di birra secco con 12 g di lievito di birra fresco in cubetto e l'olio d'oliva con lo strutto.

I commenti degli utenti