Polenta fritta croccante

  • Difficoltà
  • Preparazione
  • Riposo
  • Calorie
  • bassa
  • 80 minuti
  • 30 minuti
  • 150 per 100 g
  • Ricetta light
  • Ricetta per vegetariani
27 agosto 2015

Ingredienti per 4 persone

La polenta fritta è un’ottima ricetta di recupero, si ottiene un finger food croccante in poche semplici azioni: basta tagliare la polenta raffreddata in bastoncini e friggerli in abbondante olio bollente. La polenta ha una grande capacità di conservazione, una volta cotta e raffreddata lasciatela in frigorifero fino due o tre giorni, ben coperta da carta stagnola. Se avete poco tempo scegliete polenta precotta, preparatela in anticipo e friggerla poco prima di portarla in tavola. Arricchitela con pepe e prezzemolo o, per una versione più golosa, con cubetti di pancetta o un cuore morbido di gorgonzola. La polenta ha una grande versatilità, è alimento fondamentale in molte ricette regionali non solo nel Nord Italia. La polenta fritta infatti è uno degli street food più amato della cucina pugliese, i cubetti di polenta prendono il nome di sgagliozze: vengono fritte in strada, condite con una abbondante presa di sale e consumate caldissime.

Preparazione Polenta fritta

  1. polenta 1Versate la polenta a pioggia nell'acqua salata in ebollizione. Mescolate continuamente per un'ora.
  2. polenta 2La polenta è pronta quando è ben soda. Versatela in una teglia.
  3. polenta 3Livellatela e fatela raffreddare completamente.
  4. polenta 4Portate l'olio di semi a 180°C, tagliate la polenta fredda a bastoncini.
  5. polenta 5Friggetela nell'olio bollente profondo fino a quando forma una crosticina croccante.
  6. polenta 6Scolate su carta paglia e salate.

I commenti degli utenti