Pollo in casseruola all’orientale

18 febbraio 2017

Ingredienti per 4 persone

18Il pollo in casseruola con funghi shiitake è un secondo piatto della di ispirazione cinese e giapponese. Il fungo shiitake è conosciuto in oriente per le sue proprietà curative, pare sia in grado in grado di aiutare il nostro organismo con un’azione antinfiammatoria e antibatterica. Questo tipo di funghi si possono reperire piuttosto facilmente, sia in forma essiccata sia freschi, nei negozi di prodotti asiatici o in quelli macrobiotici. Quelli essiccati andranno lasciati in ammollo per un paio di ore prima di essere cucinati, solitamente vengono privati del gambo. Il loro sapore intenso li rende perfetti ad essere abbinati a piatti di carne, zuppe o saltandoli in padella semplicemente con riso bianco cotto all’orientale. Questo pollo in casseruola con funghi shiitake è semplice da preparare anche se necessita di tempi di marinatura, ricordate di passare il pollo nella farina o se avete intolleranze al glutine scegliete amido di mais. Portatelo in tavola caldissimo per una cena speciale.

Preparazione Pollo in casseruola

  1. Ammollare i funghi shiitake in acqua fredda per 60 minuti. Tagliate il petto di pollo a cubetti e fatelo marinare per 30 minuti in 2 cucchiai di olio, unendo 2 cm di zenzero grattugiato e 2 cucchiai di salsa di soia. Sbucciate le carote, tagliatele a tocchetti e riducete il porro a rondelle.
  2. Scaldate un cucchiaio di olio in una padella e fate saltare le verdure. Eliminate il gambo dei funghi e dividete i cappelli in quarti e uniteli alle verdure. Sgocciolate  la carne dalla marinata e passatela nella farina. Aggiungete il pollo alle verdure e fate saltare a fiamma vivace per qualche minuto, poi sfumate con il sakè e bagnate con qualche cucchiaio della marinatura. Regolate di sale e proseguite la cottura per 15 minuti circa. Se il fondo di cottura dovesse asciugarsi troppo aggiungete a poco a poco altro liquido. Pochi minuti prima di spegner il fuoco aggiungete il coriandolo tritato e i semi di sesamo tostati.
Servite caldo

I commenti degli utenti