Polpette svedesi, dal Nord Europa

15 giugno 2016

Ingredienti per 4 persone

Le polpette svedesi sono un secondo piatto sfizioso e saporito, tipico della Svezia, ma ormai diffuso in tutto il mondo. Le Köttbullar sono delle palline composte da un mix di tre carni macinate, manzo, vitello e maiale, patate, pane e cipolla servite con una salsa di burro e panna. Di solito, nella tradizione svedese, vengono servite anche con una marmellata di mirtilli. Sono ottime sia come secondo piatto, accompagnato da patate fritte o purè, ma anche in dimensione ridotta come piccolo aperitivo. Devono essere cucinate in padella, prima rosolate nel burro, poi cotte nel brodo di carne. Le polpette svedesi hanno un apporto calorico piuttosto elevato, quindi non vanno consumate troppo spesso, ma sono perfette per una cena tra amici. Se amate la cucina svedese, provate a realizzare in casa anche il glavax, ossia il salmone alla svedese.

Preparazione Polpette svedesi

  1. Mettete in ammollo il pane nel latte tiepido, poi strizzatelo bene, nel frattempo rosolate la cipolla tritata in un cucchiaio di olio fino a farla appassire e lasciatela raffreddare. In una terrina lavorate la carne macinata con l’uovo, il pane, la patata schiacciata, la cipolla appassita, il sale e il pepe. Inumidite le mani e formate delle polpettine di circa 3 cm. Man mano che sono pronte mettetele in un piatto infarinato.
  2. Fate scogliere il burro in una padella e fate rosolare le polpettine su tutti i lati per circa 10 minuti. Quando risulteranno ben dorate, trasferitele in una pentola con il brodo di carne caldo e proseguite la cottura per altri 10 minuti. Scolatele e tenetele al caldo. Nella padella utilizzata per la cottura con il burro fate sciogliere di nuovo una noce di burro e un cucchiaio di farina, appena inizia a dorarsi aggiungete un mestolo di brodo di carne, la panna e un pizzico di sale. Mescolate fino ad ottenere una salsa liscia e cremosa.
Servite le polpette con la salsa.

I commenti degli utenti