Polpo bollito: ricetta mediterranea

16 marzo 2015
di Anna Micheli

Ingredienti per 4 persone

Il polpo bollito è un piatto mediterraneo e leggero, che può essere preparato tutto l’anno. Ricco di nutrienti, il polpo si adatta a varie cotture, la consistenza si mantiene tenace e croccante se vengono seguite attentamente le indicazioni di preparazione. Per realizzare questo secondo piatto occorrono pochi ingredienti: aromatizzate l’acqua di cottura con sedano, carota, cipolla, abbondante prezzemolo e peperoncino. Sostituite il peperoncino con il pepe in grani per un sapore più speziato.  Il polpo bollito può essere consumato da solo, condendolo con una citronette leggera – aromatizzata con un trito di aglio e prezzemolo – o essere utilizzato all’interno di altre preparazioni come l’insalata di mare e il polpo e patate.

Preparazione Polpo bollito

  1. Sbucciate la carota e la cipolla. Tagliate grossolanamente gli ortaggi, il peperoncino e il prezzemolo e disponeteli in  una pentola capiente. Unite abbondante acqua salata e portate a bollore abbondante acqua salata.
  2. Pulite il polpo: eliminate gli occhi e il becco del polpo, estraete le interiora dalla sacca e lavatelo accuratamente sotto l'acqua fredda corrente, battetelo con un batticarne per ammorbidirlo.
  3. Mettete il polipo nella pentola calandolo tenendolo per la sacca. Aspettate che l'acqua riprenda il bollore, coprite con coperchio, abbassate il fuoco e lasciate cuocere per 40 minuti. Verificate la cottura dei tentacoli, infilzateli con una forchetta se la carne risulta tenera spegnete il fuoco, se è ancora tenace proseguite la cottura per altri 10 minuti. Lasciate raffreddare il polpo nella sua acqua di cottura e scolatelo.
Inviate le vostre ricette a: redazione@agrodolce.it

I commenti degli utenti