Pommes Anna: contorno della cucina francese

17 maggio 2017

Ingredienti per 4 persone

Le pommes Anna (patate Anna) sono un classico contorno della cucina francese. È un piatto che possono preparare tutti e adatto anche a chi è alle prime armi. La ricetta consiste in un semplice sformato di patate tagliate finemente a rondelle, sistemate a strati e bagnate con abbondante burro fuso, condite poi con sale e pepe e cotte in forno. La semplicità delle pommes Anna le rende perfette come contorno per arrosti di tutti tipi. Si consiglia di non lavare le patate una volta tagliate per evitare che si separino durante e dopo la cottura: sarà infatti l’amido in esse contenuto a tenerle unite. L’origine di questo piatto si fa risalire all’epoca di Napoleone III, pare fu una creazione dello chef Adolphe Dugléré, pupillo del grande chef Marie Antoine Carême. Per quanto riguarda il nome ci sono diverse teorie: c’è chi pensa che le pommes Anna siano state chiamate così in onore dell’attrice Anna Damiens, chi invece della collega Anna Deslions.

Preparazione Pommes Anna

  1. pommes-anna-step1Cominciate riscaldando il forno a 200°C . Sciogliete il burro in una ciotola. Lavate il timo, asciugatelo con carta da cucina e tenete tutto da parte. Sbucciate le patate, lavatele e tagliatele a rondelle molto sottili, potete usare anche una mandolina.
  2. pommes-anna-step2Prendete una teglia da forno e spennellatela uniformemente col burro. Disponete qualche foglia di timo e distribuite le patate sovrapponendole leggermente le une alle altre.
  3. pommes-anna-step3Regolate di sale e pepe, continuate a sovrapporre strati di patate, ultimate con qualche altra foglia di timo e infornate per 30 minuti. Togliete la teglia dal forno e scuotetela per evitare che le patate si attacchino al fondo. Proseguite la cottura per altri 25-30 minuti fino a che le patate non sono tenere e non si è creata la crosticina in superficie.

Sformate e servite le pommes Anna ancora calde.

Variante Pommes Anna

Chi preferisce una versione vegana può sostituire il burro con la margarina o col burro di soia.

I commenti degli utenti