Pomodori gratinati: contorno vegetariano

16 aprile 2015
di Marta Pezzi

Ingredienti per 4 persone

I pomodori gratinati sono una ricetta della tradizione pugliese. Ne esistono numerose varianti: i pomodori possono, infatti, essere svuotati della loro polpa oppure lasciati pieni ed è possibile arricchire la gratinatura con gli ingredienti che più preferite. Nella ricetta che vi proponiamo i pomodori sono privati soltanto dell’estremità superiore e la gratunatura è composta da pangrattato, parmigiano, prezzemolo, mandorle tritate, pinoli e aglio. Ricordate di lasciare i pomodori capovolti per almeno 30 minuti, così che perdano tutta l’acqua di vegetazione; farciteli e cuoceteli in forno irrorandoli con un filo d’olio. Servite i pomodori gratinati caldi o freddi in estate, come un gustoso contorno da accostare a piatti sia di carne che di pesce, o come sfizioso antipasto. Potete realizzare i pomodori in anticipo e conservarli in frigorifero per un paio di giorni chiusi in un contenitore ermetico.

Preparazione Pomodori gratinati

  1. Lavate accuratamente i pomodori e asciugateli. Eliminate l'estremità superiore. Salateli leggermente, capovolgeteli e lasciateli riposare per circa 1 ora.
  2. Preparate il ripieno. In una terrina versate il pangrattato, il prezzemolo lavato e tritato, il parmigiano, le mandorle, i pinoli e l'aglio tritato. Regolate di sale e pepe, unite 3 cucchiai d'olio e amalgamate.
  3. Disponete in modo ordinato i pomodori in una teglia e farciteli con il ripieno. Aggiungere un cucchiaio di olio sulla superficie e qualche foglia di basilico. Preriscaldate il forno 180 °C e cuocete per 20 minuti.
Inviate le vostre ricette a: redazione@agrodolce.it

I commenti degli utenti