Pomodori pelati fatti in casa

29 agosto 2014

Ingredienti per 10 persone

I pomodori pelati sono un metodo di conservazione dei pomodori molto diffuso nella tradizione italiana, anche in ambito casalingo. Si realizzano in piena estate, quando i pomodori raggiungono il miglior livello di maturazione consentendo il loro consumo durante tutto l’anno. I pelati si preparano principalmente con i pomodori perini, tipo il San Marzano, ma nulla vieta la possibilità di utilizzare anche i ciliegino o altre varietà. Per una buona riuscita ed evitare spiacevoli inconvenienti, è necessario eseguire determinate procedure e realizzare i pelati in un ambiente il più pulito possibile e utilizzare barattoli perfettamente sterilizzati.

Preparazione Pomodori pelati

  1. La sterilizzazione dei barattoli per i pomodori pelatiScegliete dei barattoli adeguati per le vostre conserve: potete optare per quelli a chiusura ermetica con tappo integrato, facendo attenzione che la guarnizione sia nuova, oppure per quelli tradizionali con il coperchio separato. Lavate e sciacquate i vostri barattoli con acqua e sapone. Per precauzione procedete anche a sterilizzarli in acqua bollente: foderate una pentola capiente per contenere tutti i vasetti e i coperchi con un canovaccio pulito. Iniziate a disporli, cercando di avvolgerli con il canovaccio, per non tenerli a contatto diretto gli uni con gli altri. Riempite la pentola con dell’acqua fredda fino a coprire tutti i barattoli e portate a ebollizione lasciando sterilizzare per circa 15 minuti. Estraete i vasetti dalla pentola, utilizzando delle pinze o le mani ben lavate. Quindi lasciateli asciugare completamente capovolti su un canovaccio pulito. Una volta che i barattoli e i coperchi saranno asciutti, potete procedere con i pelati.
  2. La preparazione dei pomodori pelatiLavate accuratamente i pomodori e praticate una leggera incisione a croce sulla buccia di ognuno. Portate a ebollizione una capiente pentola d’acqua e calatevi i pomodori facendoli scottare per 1 o 2 minuti. Scolate i pomodori e fateli raffreddare a temperatura ambiente. Una volta freddi, sbucciateli tirando via i lembi della buccia fino a pelarli completamente.
  3. La preparazione dei pomodori pelatiInserite i pomodori pelati nei vasetti e, aiutandovi con il manico e il dorso di un cucchiaio di legno, schiacciateli e comprimeteli, in modo da far fuoriuscire completamente l’aria dall’interno dei barattoli. Pressando i pomodori, dovrete far fuoriuscire il loro liquido che andrà così a riempire gli spazi di vuoto ed eventuali bolle d’aria. Ricordatevi di inserire per ogni vasetto una foglia di basilico lavata e asciugata.
  4. La preparazione dei pomodori pelatiTappate i vasetti con il coperchio adeguato e disponeteli nuovamente in una pentola capiente. Utilizzate un canovaccio per avvolgere i barattoli in modo da non lasciarli a contatto diretto tra di loro, avendo cura di ricoprirli anche in superficie. Riempite la pentola d’acqua e portatela a ebollizione: fate cuocere i barattoli per 30 minuti in modo da creare il sottovuoto e consentire una conservazione prolungata dei pomodori pelati. Fate raffreddare i vasetti nella pentola con l’acqua, quindi estraeteli e asciugateli verificando che siano tutti integri e non si siano rotti durante la cottura.
Conservate i pelati in un ambiente fresco e non troppo luminoso, ricordandovi di segnare la data di produzione: se ben realizzati i pomodori pelati possono durare anche per più di un anno.

I commenti degli utenti