Ravioli di branzino con porcini e limone candito

18 giugno 2015

Ingredienti per 4 persone

I ravioli di branzino con porcini e limone candito sono un primo piatto elegante ideale da servire durante un pranzo speciale. Si tratta di una pasta ripiena ricca e saporita realizzata con una sfoglia leggera senza uova, farcita con polpa di branzino, ricotta, parmigiano, erbe aromatiche. Per arricchire la farcia unite poco zafferano, per renderla più compatta aggiungete poco pangrattato. Comprate un branzino fresco, evisceratelo, squamatelo e ricavatene due filetti. Con un coltello affilato privateli della pelle e sminuzzateli per realizzare un trito non troppo uniforme. Il condimento per i ravioli è un classico sugo di funghi porcini, aglio e maggiorana, impreziosito da zest di limone candito. Scegliete funghi porcini freschi e limoni non trattati per realizzare dei ravioli di branzino con porcini e limone candito perfetti. L’abbinamento di pesce e funghi è uno dei più riusciti, i due aromi si combinano: da un lato il gusto delicato del mare e dall’altro quello ricco di profumi della terra. A questo perfetto connubio è poi aggiunto il limone, uno dei simboli per eccellenza del Mediterraneo e della cucina italiana. Il piatto risulta armonioso e fresco, soddisfa anche i palati più esigenti.

Preparazione Ravioli di branzino con porcini e limone candito

  1. tortelli branzino e porcini (1)Impastate in una ciotola capiente la farina con un pizzico di sale, un cucchiaio d'olio extravergine e mezzo bicchiere di acqua calda. Lavorate fino ad ottenere un impasto liscio ed elastico. Ponete a riposare in frigo per mezz’ora. Preparate il ripieno. Squamate ed eviscerate il pesce sotto l'acqua corrente. Praticate un taglio diagonale vicino alla testa e incidete lungo tutta la spina dorsale quindi continuando a tagliare verso la coda ottenete il filetto del branzino. Girate il pesce e ripetete l'operazione per ottenerne il secondo.
  2. tortelli branzino e porcini (4)Togliete la pelle e tritate finemente la polpa del pesce con un coltello affilato.
  3. tortelli branzino e porcini (5)Riunite la polpa in una ciotola unite la ricotta, il parmigiano, il pangrattato, alcune foglie di maggiorana fresca, la buccia di mezzo limone grattugiata, un pizzico di zafferano, sale e una macinata di pepe. Lavorate la farcia con un cucchiaio di legno e tenete da parte.
  4. tortelli branzino e porcini (6)Ricavate la buccia del secondo limone, potete tagliarla con un pelapatate o uno spelucchino affilato. Tagliate la scorza prima a strisce e poi a pezzetti. Versateli in un pentolino con acqua fredda e portate a bollore. Cuocete per cinque minuti quindi scolate. Ripetete l'operazione altre due volte. Questa operazione è necessaria per eliminare l'amaro delle bucce dell'agrume.
  5. tortelli branzino e porcini (7)Versate le bucce in una casseruola, unite lo zucchero e un cucchiaio d'acqua. Cuocete per circa 10 minuti finché sono caramellate. Versatele su un piano di marmo o su una placca da forno e fate raffreddare.
  6. tortelli branzino e porcini (9)Riprendete la pasta e stendetela in una sfoglia lunga e sottile. Con un cucchiaio prelevate poca farcia alla volta e disponetela sulla sfoglia distanziando leggermente le noci di ripieno tra loro.
  7. tortelli branzino e porcini (10)Coprite con altra sfoglia e sigillate con le dita cercando di far uscire tutta l'aria. Con un coppa pasta ritagliate i ravioli. Premete poi con i rebbi di una forchetta per sigillare i ravioli.
  8. tortelli branzino e porcini (8)Preparate il sugo. Pulite e affettate i funghi porcini. In un tegame largo fate scaldare un paio di cucchiai d'olio extravergine con i due spicchi d'aglio. Aggiungete poi i funghi, salate e cuocete su fuoco vivace rigirando spesso per una decina di minuti. Insaporite con foglie di maggiorana e una macinata di pepe. Portate a bollore abbondante acqua salata e cuocete i ravioli per circa otto - dieci minuti. Scolateli e conditeli con il sugo di funghi porcini. Servite cospargendo con il limone candito.

Variante Ravioli di branzino con porcini e limone candito

In alternativa alla maggiorana potete utilizzare altre erbe aromatiche come il timo, la nepitella o la salvia.

Lascia il tuo commento

I commenti degli utenti