Rigatoni al sugo di paranza, un primo piatto al sapore d’estate

4 luglio 2016
di Gianfranco Pascucci

Ingredienti per 4 persone

Preparazione Rigatoni al sugo di paranza

  1. Pulite bene tutto il pesce di paranza: usate le teste, le parti più dure e callose e i gusci per preparare il sugo con i pomodori, le parti più pregiate, invece, mettetele da parte per cuocerle velocemente in padella.
  2. Per il sugo, preparate un trito di cipollotto, sedano e carota e rosolatelo in un tegame con un filo d’olio. Sfumate con un goccio di vino bianco, lasciatelo evaporare e poi mettete nel tegame gli scarti del pesce.
  3. Stufate gli scarti del pesce, mescolando con un cucchiaio di legno. Poi aggiungete nel tegame i pomodori tagliati a pezzettoni. Bagnate con un po’ di brodo vegetale e continuate a cuocere. Quando i pomodori sono disfatti, il nostro sugo è pronto. A questo punto, setacciatelo bene e frullatelo con un mixer fino a ottenere un sughetto liscio. Tenetelo da parte.
  4. Cuocete i rigatoni in acqua bollente, salata. Intanto in una padella antiaderente, profumate l’olio extravergine con uno spicchio d’aglio e una rondella di peperoncino. Quando l’olio è caldo, togliete sia l’aglio sia il peperoncino e mettete in padella il pesce.
  5. Cominciate dai pesci più molli (seppie, totani, occhi di canna). Quando cambiano colore e si arricciano, salate, pepate e aggiungete i crostacei. Scottateli velocemente e nel frattempo scolate la pasta.
  6. Saltate in padella i rigatoni e unite anche il sughetto rosso. Continuate a mescolare, in modo da mantecare bene la pasta.
Profumate col prezzemolo spezzettato e portatela in tavola.

I commenti degli utenti