Risotto pere e gorgonzola

12 novembre 2013

Ingredienti per 4 persone

Il risotto con pere e gorgonzola è un primo piatto che appartiene alla tradizione gastronomica lombarda ed è l’ideale da preparare nel periodo delle feste o durante le occasioni speciali. Il gusto inconfondibile e pungente del formaggio gorgonzola viene smorzato da quello dolce e succoso delle pere, dando vita ad un sapore unico. L’utilizzo di ingredienti di ottima qualità rende questo risotto un piatto raffinato, nonostante la sua realizzazione sia veramente semplice e alla portata di tutti. Le pere della varietà Decana, sicuramente le più indicate da usare per via del loro gusto aromatico, non dovranno essere troppo mature; perché il risotto riesca vellutato e cremoso scegliete un buon gorgonzola da impiegare nella mantecatura finale.

Preparazione Risotto pere e gorgonzola

  1.  Soffritto per risottoPulite lo scalogno e affettatelo finemente. Pelate le pere, privatele del torso e tagliatele a piccoli pezzetti. In una padella larga fate soffriggere lo scalogno insieme a due cucchiai di olio extravergine di oliva e, dopo qualche minuto, aggiungete le pere. Fate insaporire a fuoco vivace per 5 minuti quindi togliete lo scalogno e le pere e teneteli da parte.
  2. Tostatura del risoNella stessa padella versate un altro cucchiaio di olio e il riso. Fatelo tostare bene mescolandolo spesso, bagnate con il vino bianco e fate evaporare a fuoco vivace. Coprite con del brodo vegetale caldo, portate a bollore e cuocete il riso al dente aggiungendo del liquido se necessario.
  3. MantecaturaA cottura ultimata unite le pere e il gorgonzola tagliato a pezzetti. Mantecate bene, aggiustate di sale, chiudete la padella con un coperchio e lasciate riposare per 5 minuti.
Servite con un’abbondante macinata di pepe fresco.

Variante Risotto pere e gorgonzola

Potete sostituire il gorgonzola con del pecorino oppure aggiungere noci tritate.

Vino in abbinamento

Piatto che unisce la dolcezza della pera e le sensazioni piccanti del gorgonzola. Uno dei casi in cui un Pinot Gris alsaziano, con i suoi profumi, le sensazioni dolci e il finale mandorlato può dimostrarsi un valido alleato.

Alessio Pietrobattista Esperto di vino, collabora con diverse guide del settore

I commenti degli utenti