Rollè di maiale al forno

7 maggio 2016

Ingredienti per 4 persone

Il rollè di maiale è un gustoso secondo piatto della tradizione italiana. Questo arrotolato è ottimo per i pranzi domenicali in famiglia e unisce il sapore della carne di maiale alla leggerezza delle verdure. Realizzare questo piatto è semplice e alla portata di tutti,  se non siete esperti nella legatura con lo spago potete utilizzare una rete per arrosti. Per questo arrotolato scegliete tagli come la spalla, l’arista, il lombo o la lonza, per l’apertura a libro chiedete al vostro macellaio di fiducia o, se siete più esperti utilizzate un coltello ben affilato. Prima di arrotolarla battete leggermente la carne con un batticarne fino ad ottenere un’altezza di non meno di 2 cm. Il rollè di maiale è una preparazione piuttosto economica e può essere farcito seguendo i propri gusti: scegliete le verdure grigliate, il prosciutto cotto, o preferite salsiccia o una frittata. È possibile cuocere questo arrosto anche in padella a fuoco lento, bagnandolo spesso con del brodo e allungando i tempi di cottura. Si può preparare in anticipo e può essere servito sia caldo che freddo oppure congelato già cotto e tagliato a fette. Lasciatevi ispirare anche dal rollè di pollo, il rollè di tacchino o il rollè di carne in padella.

Preparazione Rollè di maiale

  1. Mondate le verdure, sbucciate le carote e le patate, tagliate a metà il peperone eliminando i semi e il picciolo. Tagliate tutte le verdure a pezzi irregolari. Tritate finemente la cipolla e rosolatela in un cucchiaio di olio per due minuti, poi aggiungete le altre verdure e fate cuocere per 10 minuti sfumando con un bicchierino di acqua salata. Regolate di sale e pepe e aggiungete il timo tritato.
  2. Battete la carne con un batticarne fino ad uno spessore di 2 cm circa. Massaggiatela con un mix di sale, pepe, timo e un cucchiaio di olio. Disponete le verdure preparate sulla carne, lasciando uno spazio libero sul lato lungo. Arrotolate la carne non troppo stretta e legatela con lo spago da cucina. Rosolatela in una padella capiente con un filo d'olio, girandola su tutti i lati, sfumate con il vino bianco e lasciate evaporare. Quando è ben dorata trasferite la carne in una teglia da forno unta, versate il fondo di cottura, qualche rametto di timo e fate cuocere per circa 1 ora a 190°C. Se il fondo dovesse asciugarsi troppo, bagnate con un mestolo di brodo vegetale.
Servite caldo e nappate con il fondo di cottura filtrato.

I commenti degli utenti