Salmone in salsa teriyaki: per la cena

26 marzo 2017

Ingredienti per 4 persone

Il salmone in salsa teriyaki è un secondo piatto della cucina giapponese. Semplice da realizzare e molto gustoso questo piatto è molto apprezzato per la sua semplicità di esecuzione e per il gusto agrodolce che lo caratterizza. Per realizzare la salsa teriyaki è necessario reperire sake, della salsa di soia e dell’aceto di riso. Ma l’ingrediente indispensabile è senza dubbio il mirin, una sorta di vino dolce liquoroso. Potete trovarlo in vendita nei supermercati che abbiano un reparto etnico o in un alimentari asiatico. Se non doveste trovarlo è possibile sostituirlo con porto, marsala o sherry. Scegliete il salmone in tranci o in filetti se non amate le lische e marinatelo per almeno due ore in frigo, per più tempo dura il riposo più la carne del salmone diventerà saporita. Il salmone in salsa teryaki è perfetto come piatto per una cena fra amici, da servire con una zuppa di miso o una porzione di riso bianco.

Preparazione Salmone in salsa teriyaki

  1. In una ciotola mescolate il mirin, lo zucchero, la salsa di soia, l’aceto di riso e il sake. Disponete i filetti di pesce in un teglia di piccole dimensioni e coprite con la salsa. Riponete in frigorifero per almeno 2 ore a marinare.
  2. Nel frattempo spuntate i fagiolini, riducete ad anelli il porro e il peperoncino poi dividete in due il rabarbaro e tagliatelo a tocchetti di circa 4 cm. Fate saltare le verdure nel wok con un cucchiaio di olio fino a quando risultano cotte ma ancora croccanti. Scaldate 3 cucchiai di olio di semi in una padella antiaderente e cuocete il salmone a fuoco medio per 2/3 minuti per lato. Unite le verdure e bagnate con la salsa della marinatura. Fate restringere leggermente il fondo e servite i tranci di salmone con le verdure.

I commenti degli utenti