Il sauté di cozze: dal mare

11 agosto 2014
di Antonella Trapani

Ingredienti per 4 persone

Il sautè di cozze è un piatto estivo tipico della cucina dell’Italia meridionale. La preparazione è semplice e saporita e si discosta dalla ricetta della impepata di cozze per l’utilizzo del vino bianco. Quando si acquistano le cozze devono presentarsi ben chiuse e aprirsi dopo pochi minuti di cottura. Si consiglia di eliminare dalle preparazioni tutti quei mitili che non si dovessero aprire dopo questa prima fase di cottura. Vi sono norme molto rigide sulla commercializzazione di questi frutti di mare che devono essere vivi al momento dell’acquisto. Prima della cottura occorre pulire perfettamente i gusci delle cozze servendosi di acqua corrente e strofinando il guscio con una paglietta o tutt’al più con il dorso di un coltello.

Preparazione Sautè di cozze

  1. Sbucciate l'aglio e tritatelo finemente, lavate accuratamente il prezzemolo, privatelo dei gambi e sminuzzatelo. Lavate le cozze sotto l'acqua corrente, con un coltello o una paglietta raschiate la superficie: questo semplice passaggio serve a eliminare le impurità. Con la lama del coltello private le cozze della barba attaccata alla cerniera del guscio.
  2. In una padella capiente scaldate l'olio e aggiungete l'aglio. Unite le cozze, coprite con un coperchio e lasciate cuocere per 3 minuti a fiamma viva. Tolto il coperchio eliminate le cozze che non si sono aperte, sfumate con il vino e lasciate insaporire per altri 2 - 3 minuti. Guarnite con prezzemolo e pepe e servite calde.
Inviate le vostre ricette a: redazione@agrodolce.it

I commenti degli utenti