Savoiardi fatti in casa

  • TIPOLOGIA
  • Difficoltà
  • Preparazione
  • Calorie
  • Ricetta economica
  • Ricetta per vegetariani
27 gennaio 2015

Ingredienti per 4 persone

I savoiardi sono dei biscotti friabili che spesso vengono utilizzati per preparazioni dolci come tiramisù, charlotte o bavaresi. Tradizionali della cucina piemontese, devono il nome all’omonima regione e si sono diffusi nei secoli, prima nel regno dei Savoia – in Sardegna si chiamano pistoccus de caffè –, poi nel resto d’Italia, tanto da diventare tradizionali in regioni come la Sicilia o il Molise. La leggenda vuole che siano stati creati in onore del re francese Carlo V di passaggio per il Regno sabaudo durante la reggenza di Amedeo VI. Ai cuochi di corte sarebbe stato chiesto di realizzare un dolce arioso degno del sovrano d’oltralpe. La caratteristica principale dei savoiardi è proprio la leggerezza: gli albumi montati a neve con lo zucchero infatti diventano gonfi e spumosi, occorre incorporarli delicatamente al composto di tuorli per garantire che non si smontino. Ecco la ricetta per i savoiardi fatti in casa.

Preparazione Savoiardi

  1. savoiardi 1Montate gli albumi con lo zucchero semolato.
  2. savoiardi 2In un'altra ciotola sbattete i tuorli con il miele.
  3. savoiardi 3Versate gli albumi in un recipiente più capiente, unite i tuorli a filo e  poco alla volta mescolando delicatamente. Unite poco alla volta la farina setacciata con la fecola e mettete il composto in un sac à poche.
  4. savoiardi 4Formate i bastoncini su tre teglie foderate con carta da forno. Spolverizzate la superficie con lo zucchero a velo. Infornate a 190°C per circa 10 minuti.

Lascia il tuo commento

I commenti degli utenti