Sformatini vegani con spinaci, patate e anacardi.

16 aprile 2018
di Community

Ingredienti per 6 persone

Gli sformati vegani sono delle tortine realizzate con farina di fave e ceci e arricchite con spinaci e patate. Per un tocco croccante aggiungete alla pastella gli anacardi tritati. Ricordate che questi semi oleosi in particolare vanno conservati in un barattolo ben chiuso poiché, se sono lasciati all’aria, irrancidiscono velocemente. Il nome anacardium deriva dalla parola greca kardia che significa cuore, proprio a indicare la forma del frutto che richiama, appunto, quella del cuore. Gli anacardi contengono acido oleico, benefico per l’apparato cardiovascolare, e rame, che contrasta i problemi articolari. Se amate la piccantezza aggiungete un po’ di paprika forte all’impasto.

Preparazione Sformati vegani

  1. sformati-vegani-a1795-1Lavate le patate, privatele della buccia e tagliatele a cubetti. Sbucciate l’aglio e spremetelo in una padella in cui fate prendere calore a un filo di olio. Appena inizia a sfrigolare, unite i cubetti di patata e gli spinaci surgelati (o freschi). Lasciate cuocere per una ventina di minuti.
  2. sformati-vegani-a1795-2Mettete in una ciotola le due farine, spolverizzate di pepe e aggiungete l’acqua poco per volta, mescolando con una frusta fino a ottenere una pastella liscia e cremosa.
  3. sformati-vegani-a1795-3Pestate gli anacardi con un mortaio e riduceteli in polvere. Uniteli alla pastella con due cucchiai di olio e regolate di sale.
  4. sformati-vegani-a1795-4Togliete dal fuoco la padella con le patate e gli spinaci cotti e versateli nella ciotola con la pastella. Mescolate e lasciate riposare per mezz'ora, il tempo necessario a idratare le farine.
  5. sformati-vegani-a1795-5Sistemate 12 pirottini di silicone, spennellati di olio e impanati, su una teglia da forno e riempiteli con il composto ottenuto al passo precedente. Preriscaldate il forno a 200 °C, infornate la teglia e cuocete per 20 minuti.
Per la decorazione finale degli sformati, affettate un peperone e aggiungete il cipollotto e i semi di zucca.

I commenti degli utenti