Spaghetti al pesto di peperoni: estivi

9 giugno 2016

Ingredienti per 4 persone

Gli spaghetti al pesto di peperoni sono un goloso primo piatto vegetariano, ideale da servire durante la stagione estiva quando i peperoni sono carnosi e saporiti. Per questa preparazione è consigliabile utilizzare i peperoni rossi in modo che il pesto ottenuto abbia questa colorazione, ma nulla vieta di realizzarlo con quelli gialli o verdi. Scegliete sempre peperoni sodi, lucidi, con la pelle ben tesa e senza ammaccature. I peperoni sono ricchi di vitamina C, sali minerali e betacaroteni, il loro ridotto apporto calorico li rende un alimento consigliato nelle diete. Gli spaghetti al pesto di peperoni si realizzano in poco tempo, basta arrostire i peperoni in forno per eliminare la buccia e frullarli con l’olio, il parmigiano, l’aglio, il basilico e le mandorle. Se non volete aspettare che i peperoni si arrostiscano in forno, cuoceteli in padella con poco olio e frullateli con gli altri ingredienti. Per una versione più cremosa è possibile aggiungere al pesto ricotta o robiola.  Se dovesse avanzare del pesto è possibile conservarlo in frigorifero per 3 giorni ben chiuso in un vasetto di vetro e coperto di olio. Questo pesto è ottimo, oltre che sulla pasta, anche spalmato su crostini e bruschette. Per rendere vegano questo pesto basta eliminare il parmigiano.

Preparazione Spaghetti al pesto di peperoni

  1. Disponete i peperoni interi su una teglia rivestita di carta da forno e cuoceteli a 210°C per 20 minuti. Appena risultano appassiti, toglieteli dal fuoco e chiudeteli in un sacchetto per alimenti fino a quando saranno tiepidi. Eliminate la buccia, i semi interni e riducete la polpa a listarelle.
  2. Mettete i peperoni, il basilico, le mandorle, il parmigiano, il sale, l’aglio, il peperoncino nel mixer, coprite di olio e frullate fino ad ottenere una salsa omogenea. Lessate al dente gli spaghetti in abbondate acqua salata, scolateli e conditeli con il pesto di peperoni.
Servite caldi, spolverizzando con parmigiano e foglie di basilico.

I commenti degli utenti