Spaghetti al ragù di nduja, tradizione calabrese

23 giugno 2018

Ingredienti per 4 persone

Gli spaghetti al ragù di nduja sono un primo piatto tipico della tradizione gastronomica calabrese. La nduja è un salame piccante dalla consistenza morbida e cremosa, tipico della zona di Vibo Valentia, utilizzato soprattutto nella preparazione di sfiziosi antipasti. Si tratta di un salume composto da carni suine e peperoncino con un colore tipicamente rossastro e un gusto deciso. La sua consistenza spalmabile lo rende perfetto per essere servito sopra pane bruscato o come tocco di sapore nella realizzazione di finger food, polpette, calzoni e pizze originali. Gli spaghetti si prestano particolarmente bene a raccogliere tutto il buono del ragù, dando vita ad una vera esplosione di sapore. Per consentire al condimento di legarsi ancora meglio alla pasta, ricordatevi di mantenere gli spaghetti leggermente al dente in modo da proseguire la cottura in padella insieme al ragù di nduja. Se volete rendere il ragù ancora più saporito, aggiungete anche la pancetta e un pizzico di peperoncino fresco.

Preparazione Spaghetti al ragù di nduja

  1. Preparate il soffritto: pulite, tagliate a fette sottili la cipolla e fatela soffriggere in una padella con l’olio per qualche minuto fino a che non inizia a dorarsi. Aggiungete mezzo bicchiere di acqua e unite la nduja, privata del budello e ridotta in briciole.
  2. Proseguite la cottura per circa 10 minuti e aggiungete anche la polpa di pomodoro mescolando di tanto in tanto. Fate cuocere a fuoco medio per circa 20 minuti e regolate di sale, senza eccedere nelle dosi.
  3. Verso la fine della cottura del ragù, mettete a bollire l’acqua per la pasta. Scolatela ancora leggermente al dente e versatela nel condimento. Saltate il tutto per qualche minuto.
Servite subito con qualche foglia di basilico fresco.

Variante Spaghetti al ragù di nduja

Se volete rendere il ragù ancora più saporito, aggiungete anche la pancetta e un pizzico di peperoncino fresco.

I commenti degli utenti