Spaghetti con bottarga

13 novembre 2013

Ingredienti

Gli spaghetti con bottarga sono un primo piatto tipico della cucina sarda. La bottarga è un alimento che deriva dalle uova di cefalo o muggine che vengono salate, pressate e stagionate per mesi. Esistono anche bottarghe fatte con uova di altri pesci, tonno e merluzzo, che sono però di sapore più forte e di qualità inferiore. Questo prodotto tipico della Sardegna, dove negli stagli salmastri dell’interno abbondano i cefali, si presenta come un salame quadrato color nocciola e ambrato che si consuma tagliato a fette o grattugiato. I nostri spaghetti con bottarga, semplici e veloci da cucinare, sono un primo ideale da preparare per un pranzo domenicale così come per occasioni più importanti quali la vigilia di Natale e il cenone di Capodanno.

Preparazione Spaghetti con bottarga

  1. La mollica di pane tostataPortate a bollore una pentola con abbondante acqua salata e versate gli spaghetti. Nel frattempo tritate grossolanamente la mollica di pane e fatela tostare in una padella antiaderente con un filo di olio extravergine di oliva. Quando è dorata spegnete il fuoco e tenete da parte.
  2. La bottarga e le mandorle grattugiateIn un'altra padella antiaderente tostate le mandorle per 2 minuti, girandole spesso. Togliete dal fuoco, versatele in un mortaio e tritate in maniera grossolana. Se preferite potete a fare a coltello questa operazione. Grattugiate la bottarga e tenete da parte all'interno di una ciotola.
  3. Mettete una padella con un filo di olio extravergine di oliva sul fuoco, unite l'aglio e il peperoncino. Scolate gli spaghetti al dente e terminate la cottura in padella mantecandoli e aggiungendo un mestolo di acqua di cottura. Spegnete il fuoco e aggiungete la bottarga grattugiata, le mandorle tritate e la mollica di pane tostata. Amalgamate velocemente e servite subito a tavola.
Portate a tavola della bottarga grattugiata da aggiungere a piacimento

Variante Spaghetti con bottarga

Se non siete amanti del peperoncino provate a sostituirlo con un cucchiaino di zenzero grattugiato. Potete inoltre aggiungere tre alici sott'olio, capperi dissalati e una manciata di olive taggiasche.

Consigli dello chef

Non grattugiate la bottarga molto tempo prima di utilizzarla perché perde di sapore. Fate come me: mettete la bottarga in freezer e grattugiatela solo prima di usarla, questo trucco funziona benissimo.

Cristina Bowerman Chef con stella Michelin di Glass Hostaria, a Roma

I commenti degli utenti