Strangozzi alla norcina: tradizione umbra

20 luglio 2017

Ingredienti per 4 persone

Gli strangozzi alla norcina sono un primo piatto tipico della cucina umbra. Gli strangozzi sono una pasta lunga ampiamente diffusa sia in Umbria che nelle regioni limitrofe, si preparano esclusivamente con acqua, farina di grano tenero e semola rimacinata di grano duro.  Si tratta di una pasta molto semplice e genuina, senza uova e molto facile da preparare.  I nostri strangozzi alla norcina sono stati conditi con un sugo semplice realizzato con salsiccia e panna fresca. Chiaramente come ogni ricetta tradizionale ne esistono diverse varianti: omettete la panna o aggiungete al sugo dei funghi precedentemente rosolati in padella con aglio e olio extravergine di oliva, scegliete una salsiccia mista di maiale o vitello o una più grassa di maiale. Se riuscite a reperire il tartufo vi consigliamo di aggiungerlo al momento del servizio. Servite gli strangozzi alla norcina caldi con tartufo a scaglie oppure pepe nero appena macinato e pecorino grattugiato.

Preparazione Strangozzi alla norcina

  1. step-1-strangozzi-alla-norcinajpgPreparate per prima cosa la pasta: mescolate 150 g di farina con 150 g di semola, un cucchiaio di olio e una presa di sale. Aggiungete circa 170 g di acqua fredda, o quanto basta per ottenere un impasto morbido. Lavorate l’impasto su un piano di lavoro fino ad ottenere un composto omogeneo. Fate riposare per 30 minuti a temperatura ambiente.
  2. step-2-strangozzi_Nel frattempo preparate il condimento: eliminate il budello dalle salsicce, sbriciolatele e fatele rosolare in una padella con un cucchiaio di olio finché diventano ben cotte e dorate.
  3. step-3-strangozzi_Versate nella padella la panna fresca, fate rapprendere per un paio di minuti e spegnete il fuoco. Regolate di sale e pepe se necessario.
  4. step-4-strangozzi-alla-norcinaRiprendete l’impasto e formate gli strangozzi: stendete l’impasto con un matterello su un piano di lavoro infarinato, arrotolatelo su se stesso e, con un coltello, tagliate il rotolo a fettine, ottenendo quindi delle fettuccine. Separate subito gli strangozzi e infarinateli con la semola affinché non si attacchino tra loro. Cuocete la pasta in abbondante acqua salata, scolatela e trasferitela nella padella, aggiungete acqua di cottura della pasta per mantecare, pecorino grattugiato e pepe a piacere.
Servite subito.

I commenti degli utenti