Strozzapreti alla norcina con funghi pioppini

27 ottobre 2015

Ingredienti per 4 persone

Gli strozzapreti alla norcina sono una ricetta della tradizione, attestata nella cucina romana e del Lazio. In queste zone si chiamano i norcini i salumieri e i macellai: dall’uso della salsiccia nel sugo deriva per l’appunto il nome di questa pietanza. La preparazione è molto semplice, potete utilizzare salsiccia di Norcia sbriciolata e resa croccante da un passaggio in padella con cipolla e vino bianco. Oppure utilizzare altri tipi di questo insaccato, scegliendo un prodotto tagliato piuttosto grossolanamente con una buona percentuale di grasso e una speziatura moderata. L’aggiunta finale di panna rende cremoso il condimento. Con questo sugo di solito si condiscono le penne, gli strozzapreti o gli stringozzi (lunghi e spessi spaghetti di pasta fresca). Assai dibattuta è l’aggiunta di funghi, produzione tipica umbra e delle province appenniniche del Lazio, se in stagione donano al piatto una nota terrosa che ben si sposa alla sapidità della salsiccia.

Preparazione Strozzapreti alla norcina

  1. Pasta alla norcina con funghi_-4In una padella capiente, rosolate la cipolla a cubetti con l'olio.
  2. Pasta alla norcina con funghi_-5Quando è dorata, unite la salsiccia spellata e spezzettata. Aggiungete i funghi e lasciate dorare. Sfumate con il vino bianco. Intanto lessate la pasta in abbondante acqua salata, tenete da parte un po' di acqua di cottura.
  3. Pasta alla norcina con funghi_-6Scolatela al dente e unitela al condimento, aggiungete la panna, il sale e il pepe e saltate la pasta aggiungete se serve con un po' di acqua di cottura della pasta. Condite con il pecorino e qualche foglia di prezzemolo tritato.

I commenti degli utenti