Strudel di mele

30 ottobre 2013

Ingredienti per 6 persone

Lo strudel di mele è una preparazione dolce largamente diffusa in tutto il mondo e in particolare nelle regioni che sono state sotto il diretto controllo o sotto l’influenza dell’Impero Austro-Ungarico. Sebbene strudel sia una parola di origine tedesca, che significa vortice, le origini della preparazione sono bizantine. Antesignano dello strudel è infatti la baclava, il dolce turco ripieno di frutta secca e spezie. Furono infatti gli ungheresi, dominati nel XVI secolo dai turchi, ad assorbire e successivamente a diffondere la ricetta della baclava. Come alcune versioni della torta di mele, è confezionato fondamentalmente con un involucro di pasta sfoglia o frolla, tirata sottilmente. Lo strudel contiene non solo ripieni dolci, ma anche farce salate a base di carne o verdura. La nostra ricetta utilizza gli ingredienti tradizionali della ricetta originale dello strudel di mele.

Preparazione Strudel di mele

  1. Mettete a bagno l’uva sultanina in acqua tiepida (o, per un gusto più deciso in qualche cucchiaio di rhum) per almeno 15 minuti, quindi scolatela e strizzatela bene. Nel frattempo, preriscaldate il forno a 200° C.
  2. Mele in padella per lo strudelSbucciate le mele e tagliatele in piccoli dadini, irroratele con il succo di mezzo limone e cospargetele con lo zucchero di canna. Prendete una padella e mettetela sul fuoco; fate sciogliere il burro, aggiungere le mele e il succo che avranno prodotto, i pinoli, l’uvetta e la cannella, fate cuocere dapprima a fuoco basso e poi vivace in modo che le mele si asciughino completamente della loro acqua. Spadellate bene finché le mele iniziano a rilasciare il loro succo e lo zucchero è completamente sciolto.
  3. Mele adagiate sulla sfoglia per lo strudelLasciate raffreddare le mele e nel frattempo stendete la pasta sfoglia sulla spianatoia leggermente infarinata. Foderate la teglia con la carta forno, adagiatevi sopra la sfoglia e versate il composto di mele al centro della pasta. Sigillate il ripieno ripiegando la sfoglia su se stessa.
  4. Strudel pronto da infornareSpennellate la parte superiore della sfoglia con il latte o, se preferite, con il tuorlo dell’uovo: serve a sigillare bene lo strudel e a conferirgli un bel colore dorato. Spolverizzate infine con mezzo cucchiaino di zucchero di canna. Infornate per 30 minuti a 200° C.
Servite lo strudel di mele tiepido, a fette, con una pallina di gelato alla vaniglia o un ciuffo di panna.

Variante Strudel di mele

Potete accompagnare lo strudel anche con una crema inglese calda preparata con 1 bicchiere di latte, 2 tuorli, 1 cucchiaio di fecola di patate, 2 cucchiai di zucchero e un baccello di vaniglia.

Vino in abbinamento

A un dolce così complesso a livello aromatico va affiancato un vino di pari complessità. Per restare sul territorio, abbinate un Gewurztraminer Passito perfetto per le sue speziature e il giusto contrappunto acido.

Alessio Pietrobattista Esperto di vino, collabora con diverse guide del settore

Lascia il tuo commento

I commenti degli utenti