Succo di mirtilli fatto in casa

21 agosto 2014
di Maria De Martinis

Ingredienti per 8 persone

Il succo di mirtilli è una bevanda molto semplice da realizzare anche in casa. Bisogna fare attenzione però perché queste bacche sono solite sporcare in maniera indelebile tessuti e superfici come la plastica di colore chiaro. Esistono numerose varietà di questi frutti che giungono a maturazione durante il periodo estivo: utilizzate preferibilmente mirtilli freschi, raccolti direttamente in zone non sottoposte a inquinamento. In commercio sono disponibili frutti freschi di dimensioni maggiori rispetto a quelli selvatici con un sapore spesso meno intenso, o anche surgelati che di solito vengono utilizzati per realizzare salse che accompagnano gli arrosti. Questo succo può essere consumato subito dopo la cottura o essere conservato per qualche mese in un luogo fresco e asciutto.

Preparazione Succo di mirtilli

  1. Sterilizzate i vasetti: lavate barattoli e tappi sotto l'acqua corrente. Disponete sul fondo di una pentola capiente un canovaccio pulito, sistemate all'interno vasetti e tappi. Distanziate i recipienti tra loro con un altro canovaccio. Riempite la pentola e i vasetti con abbondante acqua fredda e mettetela sul fuoco. Accendete e portate a ebollizione: l'acqua deve bollire per 30 minuti. Spegnete il fuoco e lasciate raffreddare completamente. Estraete i vasetti e i tappi, lasciateli asciugare capovolti su un canovaccio pulito.
  2. Lavate accuratamente i mirtilli con acqua corrente, trasferiteli in una casseruola capiente. Aggiungete abbondante acqua fredda: la superficie dell'acqua deve superare quella dei mirtilli di 4 cm. Fate cuocere a fuoco lento con il coperchio per circa 2 ore, controllando frequentemente per assicurarvi che ci sia abbastanza acqua nella pentola. Se necessario, aggiungete altra acqua un bicchiere per volta.
  3. Utilizzando un passaverdure a trama piccola, tritate i mirtilli cotti: il volume dovrebbe essere ridotto di un quarto. Filtrate ulteriormente la polpa attraverso un colino a fori stretti pressando con il dorso di un cucchiaio. Potete utilizzare anche un canovaccio di cotone o lino che riempirete della polpa e strizzerete accuratamente. Versate il liquido nella pentola, portate a ebollizione a fuoco lento mescolando continuamente. Aggiungete lo zucchero e lasciate bollire per circa 2 minuti.
  4. Per conservare a lungo questo succo, riempite i vasetti sterilizzati con il succo ancora caldo, chiudeteli ermeticamente e inseriteli in una pentola capiente intervallati da canovacci in modo tale che non rischino la rottura. Riempite la pentola con acqua fredda e lasciate bollire per 20 minuti. Avendo cura di non scottarvi, tirateli fuori dall'acqua di cottura e lasciateli raffreddare capovolti.
Inviate le vostre ricette a: redazione@agrodolce.it

I commenti degli utenti