Taralli friabili con uova

17 aprile 2015

Ingredienti

taralli con uova o scaldatelli, sono una ricetta tipica della tradizione meridionale. Come ogni ricetta tradizionale che si rispetti, ne esistono molteplici versioni che variano da luogo a luogo o addirittura di famiglia in famiglia. La variante che proponiamo oggi si distingue dalla ricetta classica, più famosa, dei taralli pugliesi per l’assenza di vino, la presenza di uova e dello strutto in sostituzione dell’olio d’oliva, accanto allo strutto. Una ricetta semplice, tipica della tradizione contadina, che veniva prodotta in grandi quantità nel periodo pasquale. Nei paesi più piccoli tutta la famiglia collabora alla realizzazione dei taralli, dall’impasto fino alla cottura che avveniva nei forni a legna messi a disposizione da chi ne possedeva uno. I taralli si consumavano in tutto l’arco della giornata, dalla prima colazione alla merenda, in campagna durante le pause dal lavoro o per cena davanti al focolare, molto spesso accompagnati da un buon vino. Ingredienti poveri ma ricchi nel gusto, con questa ricetta potrete realizzare circa 25 taralli, scegliete di realizzare una forma allungata o una più circolare.

Preparazione Taralli con uovo

  1. taralli con uova (2)Aggiungete alla farina i semi di finocchio, sciogliete il sale nell’acqua tiepida. Unite l’acqua e le uova alla farina, amalgamate bene e quando l’impasto raggiunge una consistenza soda aggiungete lo strutto ammorbidito. Lavorate l’impasto per qualche minuto fino ad ottenere una massa omogenea e sufficientemente liscia. Fate riposare in una ciotola coperta per 30 minuti.
  2. taralli con uova (3)Suddividete l’impasto in pezzi da circa 30-35 grammi ciascuno aiutandovi con una spatola e una bilancia; quest’operazione semplificherà la formatura dei taralli consentendovi di lavorare con un impasto rilassato ed estensibile. Procedete con la realizzazione dei taralli dandogli la forma che desiderate. La versione classica prevede di tirare dei filoncini e ripiegare gli estremi chiudendoli da entrambi i lati.
  3. taralli con uova (4)Terminata la formatura, portate a bollore dell’acqua in una pentola capiente, versate pochi taralli alla volta e scolateli non appena salgono a galla.
  4. taralli con uova (5)Lasciateli asciugare su un telo finché non si saranno raffreddati (i taralli possono essere infornati anche a distanza di alcune ore dalla lessatura). Metteteli in una teglia ed infornate a 200 °C, per 20 minuti circa, fino a doratura.

Variante Taralli con uovo

Per migliorare la friabilità del prodotto è consigliata una farina a basso tenore proteico, è possibile sostituire una parte di farina 00 con farina integrale o semola rimacinata di grano duro come ulteriore variante.

I commenti degli utenti