Tarta de Santiago: per i celiaci

21 settembre 2016

Ingredienti per 4 persone

La Tarta de Santiago è un dolce spagnolo tipico della regione della Galizia con un delizioso impasto a base di mandorle tritate, uova e zucchero. Le radici di questa torta risalgono al lontano Medioevo, periodo in cui le mandorle venivano considerate un ingrediente particolarmente pregiato e diffuso soprattutto tra i nobili. Più tardi, a partire dal 1577, anno dei primi pellegrinaggi lungo tutto il Cammino che congiungeva Roncisvalle a Santiago de Compostela, la Tarta de Santiago cominciò ad essere venduta ai pellegrini: si chiamava Tarta Real. Il nome le venne attributo in occasione della sua prima presentazione durante una visita dei Reali all’Università di Santiago. Ancora oggi, questa torta viene venduta nella maggior parte dei panifici della Galizia e lungo le tappe principali del Cammino di Santiago dal mese di luglio e fino alle prime settimane di agosto. La Tarta de Santiago può essere realizzata in due differenti versioni: con una base di pasta frolla oppure con un impasto di zucchero, uova e mandorle senza l’aggiunta di alcun tipo di farina. La preparazione di questo dolce è davvero semplice e l’unica accortezza che dovrete avere sarà quella di montare per bene i tuorli e gli albumi. La perfetta riuscita della Tarta de Santiago infatti dipenderà dalla lavorazione delle uova che, incorporando aria, renderanno l’impasto particolarmente soffice e spumoso. La decorazione tipica di questa torta risale al 1924, quando José Mora, fondatore della pasticceria Casa Mora,  la decorò per la prima volta con la famosa Croce di Santiago. Se volete realizzarla, basterà disegnare e ritagliare la croce su un cartoncino, porlo sulla superficie della torta e cospargerlo di zucchero a velo di modo che quando solleverete la forma vi rimarrà la croce di Santiago in evidenza.

Preparazione Tarta de Santiago

  1. torta di santiago (6)In una ciotola montate con le fruste elettriche le uova con metà della dose di zucchero fino ad ottenere un composto chiaro e spumoso.
  2. torta di santiago (7)Aggiungete al composto dei tuorli le mandorle tritate, la cannella e la scorza di limone e mescolate per rendere l’impasto omogeneo.
  3. torta di santiago (8)In una ciotola a parte montate a neve ben ferma gli albumi con lo zucchero restante. Una volta pronti incorporate con movimenti dal basso verso l’alto all’impasto precedentemente preparato.
  4. torta di santiago (9)Versate il composto in una tortiera di 22 cm di diametro rivestita di carta forno. Infornate a forno già caldo a 180°C per 50 minuti.
  5. torta di santiago (4)Fatela raffreddare completamente e decorate con lo zucchero a velo e il classico giglio.

Variante Tarta de Santiago

Per una versione ancora più golosa e saporita potete sostituire le mandorle con le nocciole tritate e servire la torta con del gelato alla crema.

Lascia il tuo commento

I commenti degli utenti