Uova ripiene con acciughe e caviale: per il cenone

31 dicembre 2017

Ingredienti per 6 persone

Le uova ripiene con acciughe e caviale sono l’antipasto perfetto per le feste. Saranno le dimensioni discrete – che di certo non esaltano la presentazione del piatto – sarà il sapore neutro, fatto sta che l’uovo sodo non è sicuramente tra le ricette più attraenti che ci siano. Se guardiamo però al bicchiere mezzo pieno, ci accorgiamo che è proprio quella caratteristica di estrema semplicità a rappresentare il punto di partenza per tante sfiziose varianti sul tema. L’uovo, e soprattutto quello sodo, è un ingrediente davvero trasversale: che siano verdure, legumi o pesce, gli abbinamenti possono essere davvero infiniti. Inoltre, l’estrema velocità nel cucinare un uovo sodo fa venir voglia di cimentarsi in sperimentazioni anche più elaborate e particolari. Se cercate un’idea da inserire nel vostro menù in occasione di una cena elegante o per un aperitivo chic, potete provare ad accompagnare le vostre uova sode con  il pesce. Il sapore neutro dell’uovo si unisce perfettamente con il gusto saporito delle alici e, per un tocco raffinato, non potrà di certo mancare l’aggiunta del caviale. Preparare queste uova ripiene è semplicissimo: basterà far bollire le uova, svuotarle del tuorlo ed amalgamarlo con il caviale (o se preferite delle uova di lompo) e completare con delle acciughe affumicate.

Preparazione Uova ripiene con acciughe e caviale

  1. In un pentolino con dell’acqua fate cuocere le vostre uova, calcolando circa 8 minuti dal momento in cui l’acqua inizierà a bollire. Scolatele e lasciatele raffreddare in acqua fredda.
  2. Sgusciate le uova con attenzione, dividetele in due e svuotatele del tuorlo. Mescolate quest’ultimo con il sale, il pepe e qualche alice sott'olio tritata finemente.
  3. Farcite i gusci delle uova con il ripieno e guarnite con il caviale e alici affumicate.

Variante Uova ripiene con acciughe e caviale

Potete sostituire le alici con salmone e aggiungere un cucchiaio di formaggio fresco alla farcia.

I commenti degli utenti