Vellutata di cavolfiore light

23 ottobre 2014

Ingredienti per 8 persone

La vellutata di cavolfiore è un piatto caldo e rigenerante, perfetto per il periodo autunnale e invernale: sono proprio queste le stagioni in cui questo ortaggio fiorisce, producendo la parte edibile. Il cavolfiore è un ortaggio ideale per chi segue diete ipocaloriche in quanto povero di grassi e carboidrati, mentre, se consumato crudo, fornisce un numero considerevole di vitamine e antiossidanti. Dopo la cottura, come in questa ricetta, continua tuttavia a mantenere un alto livello di sali minerali importanti per l’organismo. Tra gli ingredienti di questa vellutata di cavolfiore sono presenti le patate che donano consistenza e densità alla vellutata ma, per una variante ancora più light, è possibile eliminarle del tutto riducendo anche leggermente la quantità di brodo. Inoltre, in base ai propri gusti, è possibile aromatizzare la vellutata con curry in polvere, curcuma, paprika o altre spezie a piacere ed è ideale da servire con crostini di pane.

Preparazione Vellutata di cavolfiore

  1. La preparazione della vellutata di cavolfioreAffettate il porro e fatelo dorare in una pentola capiente con l’olio. Nel frattempo pulite il cavolfiore: eliminate le foglie esterne e rompetelo per ricavare le cime più tenere.
  2. La preparazione della vellutata di cavolfioreLavate le cime di cavolfiore ottenute e versatele nella pentola con il porro e l’olio. Fate rosolare il cavolfiore nella pentola per circa 5 minuti rigirandolo di continuo. Aggiungete nella pentola le patate sbucciate e tagliate in piccoli dadini, i semi di finocchio e il brodo vegetale. Aggiustate di sale e proseguite la cottura per altri 25 minuti, coprendo la pentola per i primi 15 minuti.
  3. La preparazione della vellutata di cavolfioreA cottura terminata, quando cioè le patate e le cime di cavolfiore sono tenere, eliminate qualche mestolo di brodo e tritate tutto il resto con un mixer a immersione per ottenere una vellutata densa e omogenea. Servite la vellutata di cavolfiore aromatizzandola con erba cipollina tritata.
Accompagnate eventualmente con crostini di pane.

Lascia il tuo commento

I commenti degli utenti