Vellutata di salmone in crosta

7 febbraio 2016

Ingredienti per 4 persone

La vellutata di salmone è un piatto delizioso e davvero semplice da realizzare. Questa vellutata è davvero versatile e può essere servita fredda, in monoporzioni, durante un buffet estivo oppure calda come antipasto: diventa in questo modo un piatto corroborante nelle fredde serate invernali. La preparazione è davvero semplice e rapida e il suo gusto delicato conquista chiunque l’assaggia. La vellutata di salmone si realizza preparando una base di porro e patate, si aggiunge poi una parte di salmone e si rende il tutto cremoso con una buona dose di panna. La parte profumata e fresca del piatto è data dalla presenza di aneto, scorzetta di limone e pepe rosa. Per un tocco rustico e chic potete servire questa delicata vellutata in piccole ciotoline ricoperte di pasta brisée, completate la cottura in forno e servitele ai commensali. Se amate il salmone leggete queste 15 idee per usarlo.

Preparazione Vellutata di salmone

  1. Mondate e affettate finemente la parte bianca del porro. Sbucciate le patate e tagliatele a dadini. Scaldate l'olio in una padella e rosolate il porro. Unite le patate e bagnate con il brodo vegetale. Fate cuocere per 20 minuti circa, o fino a quando le patate sono morbide. Unite metà del salmone e frullate il tutto con un frullatore ad immersione. Unite la panna e regolate di sale. Versate la vellutata in pirofile monoporzione. Tritate l'aneto, grattugiate metà della scorza di limone e uniteli alla vellutata di salmone, completate con il pepe rosa e striscioline di salmone fresco.
  2. Per la copertura con la pasta brisée: ritagliate dei cerchi di pasta brisée di 2 cm più grandi delle ciotoline monoporzione che contengono la vellutata di salmone, spennellate la superficie con dell'uovo sbattuto e cuocete a 200°C per 10 minuti.

Lascia il tuo commento

I commenti degli utenti