Vellutata di spinaci: cucina vegana

30 aprile 2018
di Community

Ingredienti per 4 persone

La vellutata di spinaci vegana è una crema perfetta per un pranzo leggero. Per trarre i massimi benefici, gli spinaci andrebbero mangiati crudi, conditi con olio e sale. È dimostrato, infatti, che, una volta lessati, gli spinaci perdono circa il 50% delle proprietà utili all’organismo umano. Per completare questa crema aggiungete panna di avena e fiocchi di avena altrimenti sostituitela con quella di soia.

Preparazione Vellutata di spinaci vegana

  1. vellutata-di-spinaci-1816-1Lavate la patata e sbucciatela con il pelapatate. Tagliatela prima a fette spesse un centimetro, poi a strisce e, infine, a cubetti.
  2. vellutata-di-spinaci-1816-2Pelate la cipolla, tagliatela a fettine e mettetela ad appassire in un tegame con un filo di olio. Lasciate sudare qualche minuto e aggiungete i cubetti di patata.
  3. vellutata-di-spinaci-1816-3Lavate gli spinaci, privandoli di eventuali radici. Aggiungete le foglie pulite degli spinaci al soffritto di patata e cipolla.
  4. vellutata-di-spinaci-1816-4Spingete le foglie verso il fondo del tegame e riempitelo per metà di acqua. Lasciate cuocere fino a che le patate non sono morbide al tocco del cucchiaio. Regolate di sale.
  5. vellutata-di-spinaci-1816-5Aggiungete 200 g di panna di avena (tenete da parte la restante per la guarnizione dei piatti) e una spolverizzata di pepe. Riportate a bollore.
  6. vellutata-di-spinaci-1816-6Frullate con il minipimer. Riversate il composto in ciotole da portata e decorate con tre giri finali di panna e una spolverizzata di fiocchi di avena.

I commenti degli utenti