Vellutata di porri e patate

22 luglio 2014
di Michela Moretto

Ingredienti per 4 persone

La vellutata di porri è un piatto adatto al periodo estivo se servita tiepida o più invernale se la zuppa è portata in tavola ancora fumante. Il porro è un ortaggio disponibile sia in estate che nella stagione fredda. Le varietà che giungono a maturazione durante i mesi caldi sono meno saporite e meno legnose; il porro invernale, invece, ha sapore e odore piuttosto intensi. Quando acquistate questo ortaggio assicuratevi che il suo colore sia bianco e la consistenza soda: sono le caratteristiche che differenziano un prodotto fresco, appena raccolto. In questa ricetta per una consistenza più soda abbiamo aggiunto delle patate. Per una variante più ricca della vellutata di porri, accompagnate il piatto con crostini di pane appena dorati.

Preparazione Vellutata di porri

  1. Mondate accuratamente i porri, eliminate le radici alla base e le foglie verdi solo se legnose. Tagliate finemente i porri e teneteli da parte. Sbucciate le patate e ricavatene dei cubetti. Riscaldate il brodo e assicuratevi che si mantenga tiepido.
  2. In una casseruola fate riscaldare 2 cucchiai di olio a fuoco lento, non appena è intiepidito aggiungete i porri, tenendone da parte una manciata. Lasciate stufare delicatamente aggiungendo 1 mestolo di brodo. Quando il liquido è quasi completamente evaporato aggiungete le patate a tocchetti e ricoprite il tutto con il restante brodo. Fate cuocere per 30 minuti con coperchio o fino a quando le patate non sono cotte. Frullate con un frullatore a immersione per ottenere una vellutata dalla consistenza fluida, aggiustate di sale e pepe e guarnite con la julienne di porro rimanente e servite tiepida.
Inviate le vostre ricette a: redazione@agrodolce.it

I commenti degli utenti