Wiener schnitzel, la cotoletta viennese

14 gennaio 2017

Ingredienti per 4 persone

La Wiener Schnitzel è la sorella viennese della classica cotoletta italiana ma, oltre a Vienna, è diffusa sia in Tirol che in Alto Adige. A differenza della cotoletta alla milanese, dove si utilizza la costoletta di vitello con l’osso e piuttosto spessa, nella viennese si utilizza un taglio di carne bovina, come la fesa o la noce, che viene battuto fino a renderlo sottilissimo. La cottura, in questo caso, avviene nel burro (meglio se chiarificato) o nello strutto. È un piatto amato da tutti grazie alla sua crosta croccante che racchiude una carne morbida e delicata. La Wiener Schnitzel viene generalmente servita con patate, al forno o fritte, e una salsa a base di senape o ketchup, o con la Kopfsalat  ovvero lattuga condita con una vinaigrette dolciastra che include cipolle o erba cipollina. È un piatto amato da tutti grazie alla sua crosta croccante che racchiude una carne morbida e delicata. Per la prima volta questa ricetta appare in un libro di Katharina Prato del 1831, mentre pare quasi impossibile stabilire se sia nata prima della cotoletta nostrana. Sarebbe una variante del Backhendl  (pollo fritto in pastella), e si distingue dalla Schnitzel Wiener Art anche chiamata Wiener Schnitzel vom Schwein che è realizzata con fettine di carne di maiale.  Per restare in tema con la gastronomia della città di Vienna, perché non concludere il pasto con una golosissima e amatissima Sacher?

Preparazione Wiener Schnitzel

  1. Sbucciate le patate e tagliatele a rondelle, scaldate 4 cucchiai di olio extravergine in una padella e cuocete le patate insieme allo speck a dadini per circa 15 minuti a fiamma media, mescolando spesso.
  2. Nel frattempo inserite le fettine di carne in due fogli di carta da cucina e battetele con il batticarne per renderle sottili e uniformi. Rompete due uova in una ciotola e sbattetele leggermente per romperle. Passate ogni fettina prima nella farina, poi nelle uova e infine nel pangrattato. Friggete le fettine nel burro ben caldo per 3 minuti per lato o fino a quando la crosta non diventa croccante. Servite le fettine con una fettina di limone, le patate ben rosolate e croccanti e una salina realizzata mescolando la senape con il prezzemolo, il sale e il pepe.

Lascia il tuo commento

I commenti degli utenti