Zuppa di piselli e fave

11 maggio 2015

Ingredienti per 4 persone

La zuppa di piselli è una minestra deliziosa, perfetta da gustare in primavera. Scegliete di servila come primo piatto delicato, arricchendola con verdure di stagione come  fave, asparagi e una fetta di pancetta croccante per dare alla minestra un sapore più intenso. La ricetta è semplice ma richiede tempo: decidete di utilizzare piselli e fave freschi ancora nei baccelli se in stagione. Ricordatevi di togliere la pellicina dalle fave una volta sgranate, i piselli freschi, invece, vanno sgranati al momento dell’utilizzo e non necessitano di risciacquo. Se questi ortaggi non dovessero essere di stagione sostituiteli con quelli già sgranati, potrete così anche abbreviare i tempi di preparazione. Potete scegliere quali piselli utilizzare: quelli conservati in scatola o in vasetti di vetro già cotti e salati, comodi perché pronti all’uso ma poveri in vitamine; quelli secchi che devono essere messi a mollo la sera prima e cotti per almeno un’ora; quelli surgelati che con un sapore molto vicino ai piselli freschi permettono di gustare questi ottimi legumi tutto l’anno. Nei piselli surgelati, inoltre, rimangono inalterate tutte le proprietà nutritive, sono privi di additivi e non hanno alcun scarto, in quanto già puliti e selezionati.

Preparazione Zuppa di piselli

  1. 01.Zuppa_Piselli.Step01jpgSgranate i piselli e le fave togliendo la pelicina a queste ultime e mettete da parte. Scottate le punte di asparagi per 5 minuti e mettete da parte.
  2. 02.Zuppa_Piselli.Step02Tagliate la cipolla di Tropea a piccoli pezzi e la pancetta a dadini.
  3. 03.Zuppa_Piselli.Step03In una padella dai bordi alti versate 2-3 cucchiai di olio e mettete a soffriggere la cipolla. Quando la cipolla è appassita aggiungete la pancetta e lasciate cuocere per 3 minuti.
  4. 04.Zuppa_Piselli.Step04Unite alla cipolla e alla pancetta i piselli, le fave e le punte di asparagi. Coprite con brodo vegetale, portate a ebollizione e fate cuocere per 30 minuti.

Variante Zuppa di piselli

Potete aggiungere carciofi e il macinato di vitella per ottenere “la Garmugia”: un piatto primaverile tipico toscano, precisamente di Lucca. Servite con pane casereccio tostato in forno e tagliato a cubetti.

I commenti degli utenti