Home Mangiare Negozi Grandi marchi Anche il Mulino Bianco rinuncia all’olio di palma

Anche il Mulino Bianco rinuncia all’olio di palma

di Giovanni Mercadante

Anche il Mulino Bianco, come diversi altri grandi marchi, ha messo in produzione alcuni biscotti sostituendo l’olio di palma.

Sono sempre di più le aziende che decidono, con il passare del tempo, di eliminare l’olio di palma dai propri prodotti. Dopo i prodotti a marchio Esselunga, Coop, U2, Galbusera e Tre Marie, che hanno sostituito progressivamente l’olio di palma Anche il Mulino Bianco, come altri marchi, ha messo in produzione alcuni biscotti sostituendo l'olio di palmacon oli più sostenibili e salutari, adesso è il turno di Mulino Bianco che ha annunciato la sostituzione del tanto discusso olio di palma con l’olio di girasole. I prodotti coinvolti in questa rivoluzionaria scelta sono 26 ma attualmente negli scaffali dei supermercati possiamo trovare solo i Chicchi di cioccolato e i Fiori di latte. Barilla ha, infatti, deciso di far fronte alle numerose richieste dei consumatori per tutelare la loro salute e allo stesso tempo rispettare l’ambiente ma la sostituzione dell’ingrediente avverrà in maniera progressiva. Mulino Bianco tiene comunque a sottolineare che, a parte la sostituzione dell’olio di palma, nelle ricette non sono state apportate altre modifiche.