Home Birra Birra e biscotti: in America nasce la stout agli Oreo

Birra e biscotti: in America nasce la stout agli Oreo

di Eleonora Tiso

Il birrificio americano The Veil Brewing Co. ha inventato una birra aromatizzata agli Oreo, per tutti gli appassionati del biscotto più famoso al mondo.

Gli amanti degli Oreo, i biscottini al cacao farciti con crema alla vaniglia, impazziranno alla sola notizia che adesso esiste anche una birra al gusto Oreo. L’idea assurda (ma forse neanche troppo) è del birrificio americano The Veil Brewing Co., che ha creato una milk stout fermentata con i biscotti bicolore famosi in tutto il mondo.

hornswoggler-veil-brewing

Torte, gelati, budini al gusto Oreo sono ormai superati e banali: la birra è la nuova frontiera, non c’è che dire. Il birrificio ha inventato, infatti, all'inizio è stato un piccolo esperimento, ma le birre sono state vendute immediatamente la Hornswoggler che acquisisce il suo colore e aroma del tutto singolari grazie alla fermentazione con l’aggiunta di diversi chili di biscotti Oreo glassati e ghiaccio. Si trattava, all’inizio, di un esperimento per cui non erano state prodotte più di 64 casse di birra che, però, sono state vendute in un batter d’occhio. L’azienda è stata allora sommersa di richieste e gli ultimi post del birrificio su Instagram lasciano intuire che metterà in piedi una nuova e più ampia produzione della strampalata birra.

oreo2

La Hornswoggler è stata venduta in lattine fucsia e a causa degli zuccheri residui dei biscotti, il birrificio ha consigliato di tenerle in frigorifero o in freezer per gustarle al meglio. Le recensioni di chi ha provato la birra Oreo sono state molto positive. Voi la provereste?

  • IMMAGINE
  • Beer Street Journal
  • Paste Magazine