Calza della befana: come prepararla in casa

3 Gennaio 2019

Riempire la calza della Befana con dolcetti di vario tipo e aprirla la mattina del 6 gennaio: una tradizione irrinunciabile per gli italiani. Ok, chi ha fatto il cattivo dovrebbe trovare soltanto carbone, ma il condizionale è d’obbligo perché ormai arriva puntuale l’assoluzione collettiva. E al massimo, nella calza, c’è carbone commestibile e zuccherino.

Befana

La cioccolata nelle sue infinite declinazioni, le caramelle, gli snack di vario tipo: va bene tutto, purché il sapore risulti dolce e l’apporto calorico elevato. E non si pensi che i destinatari della calza siano soltanto i più piccoli; il numero di adulti che attendono trepidanti il loro bottino cresce senza soluzione di continuità. Ma perché saccheggiare supermercati, pasticcerie e negozi di alimentari quando si può optare per soluzioni homemade più salutari, gratificanti e, in molti casi, pure più gustose? Ecco per 6 idee di facile realizzazione e dalla riuscita sicura. Creare con le proprie mani, del resto, è sempre una gran soddisfazione.

  1. biscotti morbidi al cioccolatoCookies alle gocce di cioccolato. Quante ricette di biscotti al cioccolato esistono? Centinaia. Però questa è speciale: arriva dall’America, si basa sull’intramontabile fascino del Black&White ed è perfetta per chi ama i dolci soffici. L’ideale? Aprire la calza, prendere questi biscotti e tuffarli in un tazzone colmo di latte caldo. Nulla di meglio per salutare le festività natalizie.
  2. Brownies con noccioleBrownies alle nocciole. Anche i brownies appartengono alla tradizione statunitense e hanno conquistato il suolo italico grazie alla loro superficie croccante e al cuore morbido e umido. Questa versione valorizza il gusto delle nocciole, che nel periodo natalizio non mancano mai; è quindi anche un ottimo modo per utilizzare quelle rimaste, che altrimenti rischierebbero di giacere nel cestino a tempo indeterminato.
  3. 022-18-frollini-alla-zuccaFrollini alla zucca. La zucca è un must della stagione autunnale, ma anche di quella invernale. La cannella, con il suo profumo e quel sapore unico, convince tutti. Dall’incontro fra questi due ingredienti nascono frollini facilissimi da preparare, delicati, diversi dal solito. In grado di conquistare pure i bimbi, che di solito sono un po’ diffidenti nei confronti della zucca.
  4. biscotti-alla-quinoaBiscotti alla quinoa. Il destinatario della calza è un salutista, che in questo periodo si è concesso qualche peccato di gola ma non vuole superare certi limiti? Ecco allora i dolcetti ideali: contengono zucchero, sì, ma in compenso c’è soltanto un uovo e al posto del burro si usa l’olio di semi. E ricordiamoci che la quinoa è ricca di fosforo, zinco, ferro e magnesio.amaretti-sardi-stillAmaretti sardi. Morbidi, profumati, inconfondibili: gli amaretti sardi sono dolcetti evergreen che sanno mettere d’accordo tutti o quasi tutti. Bella idea, quella di metterli nella calza della Befana. Certo, la preparazione è un po’ lunga, ma non complessa. Anzi, con un po’ di impegno possono cimentarsi tutti. E di certo ne vale la pena.
  5. bisscotti-anacardi-stillBiscotti agli anacardi. Sono gustosicroccanti ed emanano un profumo irresistibile: merito del cardamomo e della cannella, che incontrano felicemente il cacao amaro. Oseremmo definirlo un idillio culinario. In tre quarti d’ora questi biscotti sono pronti per essere messi nella calza della Befana, con la certezza che sarà un successo.
  6. torcetti-al-cioccolatoTorcetti al cioccolato. Avete presenti i torcetti, biscotti di pasta lievitata tipici del Piemonte e della Val D’Aosta? Bene: questa è una versione ancora più golosa, per gli amanti del cioccolato. Potete usare quello fondente, quello al latte o quello bianco; negli ultimi due casi, però, sappiate che il livello di dolcezza aumenta sensibilmente.