Evoluzione, percorsi per l’extravergine di qualità: la seconda edizione dell’evento

7 Gennaio 2019

Per un’intera giornata tutto girerà intorno all’olio extravergine d’oliva di qualità, in un continuo e costante confronto tra produttori, ristoratori, assaggiatori, ma anche tra i cuochi e i pizzaioli che lo scelgono ogni giorno per completare i propri piatti. Lunedì 14 gennaio, al Parco dei Principi Grand Hotel & Spa di Roma, ci sarà la seconda edizione di Evoluzione, percorsi per l’extravergine di qualità.

olio-evoluzione

Organizzato da La Pecora Nera Editore e Oleonauta, l’evento è pensato quest’anno esclusivamente in modalità b2b, cioè dedicato agli operatori del settore food – ristoratori, chef, ma anche stampa e assaggiatori di olio – che potranno accedere tramite accredito, da richiedere compilando un form online. Una volta accreditati, i partecipanti potranno liberamente accedere ai banchi di assaggio delle 44 aziende presenti, parlando e confrontandosi direttamente con i produttori e con i prodotti.

I seminari

evoluzione-conferenza

L’accesso con il form consente anche di prenotarsi per uno o più dei cinque seminari di approfondimento che si terranno durante la giornata: alle 10 ci sarà l’appuntamento con I linguaggi dell’extravergine tra parole nuove e fake news di Indra Galbo, vice curatore della guida Oli d’Italia del Gambero Rosso; alle 11.30 “L’ingrandiente che non immaginavi: utilizzo consapevole dell’olio extravergine di oliva tra scienza e tecnica in cucina”, di Matia Barciulli, chef Osteria di Passignano, e Maurizio Servili, docente al Dipartimento Scienze agrarie, alimentari e ambientali dell’Università di Perugia. Alle 14 Qualità e mercati internazionali: nulla di scontato nell’essere italiani, di Antonio Giuseppe Lauro, presidente Evo International Olive Oil Contest; alle 15.30 Identità oltre la qualità – caratterizzazione degli oli monovarietali italiani, tenuto da Barbara Alfei, agronomo Capo Panel Assam- Marche e alle 17 Le relazioni dell’olio: tra qualità e percezione, incontro curato da Giulio Scatolini, esperto di analisi sensoriale.

La conferenza e i dialoghi dell’olio

olio-oliva

A chiudere l’evento sarà una conferenza dedicata al tema della promozione dell’extravergine di qualità nella ristorazione. Ne parleranno insieme Nerina Di Nunzio, fondatrice di Food Confidential, Livia Leoni dell’Università Degli Studi Roma Tre, Matteo Zappile dell’Associazione Noi di Sala, Marta Cotarella di Intrecci – Alta Formazione di SalaNella sala expo dei banchi d’assaggio si potrà assistere anche ai Dialoghi dell’olio, brevi incontri moderati da Maurizio Pescari e Alberto Grimelli. Ospiti saranno Gianfranco De Felici, capo panel esperto COI in analisi sensoriale, quindi lo chef Giuseppe Capano, che presenterà il libro Semplicità in cucina, e Tom Mueller, giornalista autore di Extra Virginity: The Sublime and Scandalous World of Olive Oil.

I premi

Infine, quattro momenti della giornata saranno dedicati alle premiazioni. Alle 11Nel corso della giornata si svolgeranno ben 4 premiazionui cominceranno i Ristoranti dell’olio di Roma nel Piatto, con diciassette ristoranti premiati dall’omonima guida che ha valutato lo stato dell’offerta romana cui sarà consegnata una pergamena di riconoscimento. Seguiranno alle 15 le Botteghe di Roma per il Goloso, scelte tra gastronomie, macellerie e oleoteche che si sono distinte sempre sul territorio romano. Alle 18 un terzo premio Evoluzione omaggerà invece gli operatori del settore che spiccano per la vastità e qualità dell’olio proposto, dai ristoratori provenienti da tutta Italia fino agli e-commerce di qualità. Alle 19.30, invece, l’assegnazione dei premi alla stampa Voci e Parole dell’Olio, che verranno consegnati ai giornalisti scelti per la grande professionalità e l’impegno con cui si dedicano a diffondere la cultura dell’olio extravergine di oliva. Per Voci dell’olio verranno premiati Anna Scafuri, Ylenia Granitto e la trasmissione televisiva Attenti al Lupo di TV2000. Per Parole dell’olio il premio verrà consegnato a Tom Mueller.

spoolivi

Infine, un ulteriore premio verrà consegnato da Spoolivi, storico vivaio di Pescia in Toscana specializzato nella produzione di piante di olivo certificate e partner tecnico di Evoluzione, che darà la possibilità a 5 espositori – quelli più votati da parte degli operatori e della stampa presenti – di portarsi a casa delle piante di olivo di 3 o 4 anni di età certificate. Quindici piante saranno consegnate al produttore primo classificato, dieci al secondo, sette al terzo, cinque al quarto e tre al quinto.