Olimpiadi della Vera Pizza Napoletana: mancano 6 mesi. Siete pronti?

18 Gennaio 2019

Gennaio mese di buoni propositi. Allora mettete mano all’agenda e segnate un paio di date alle quali non potrete mancare. Di che si tratta? Di pizza. Napoletana. Verace. Già vi vedo più convinti. E se vi dicessi che l’Associazione Verace Pizza Napoletana sta organizzando le Olimpiadi della Vera Pizza Napoletana? Ovviamente a Napoli dall’8 al 10 di luglio, nell’incantevole Capodimonte, sede della prima e più importante delle 6 scuole sparse per il mondo. lo scopo è tutelare e valorizzare la vera pizza napoletanaNon una banale gara, ma una olimpiade che abbia alla base non solo la fame di vittoria, ma che sia il viatico per una ondata nuova di interesse verso la verace pizza napoletana.  Dopo il grande successo del riconoscimento dell’Arte del pizzaiuolo come Patrimonio Unesco, quest’anno l’associazione vuole festeggiare i suoi 35 anni incoronando i campioni olimpici di pizza.

olimpiadi-vera-pizza-napoletana

Possono partecipare pizzerie e maestri pizzaioli affiliati all’associazione, 760 sono ad oggi i locali aderenti, più di 470 i pizzaioli. ma ance tutti i pizzaioli sotto i 35 anni anche non affiliati (che gareggeranno in una categoria speciale). E proprio come le olimpiadi si potrà gareggiare per la propria nazione, a patto che si superino le qualificazioni. Si parte dal Sud America, le selezioni in Brasile dal 12-14 marzo, poi sarà la volta dell’Europa a Francoforte, 25-29 marzo, per Canada e East Coast l’appuntamento è tra il 15 e il 19 aprile, Oceania e Australia a Melbourne tra il 29 aprile e il 5 maggio, Kyoto per l’Asia tra il 13 e il 18 maggio, di conclude il 3 e 7 giugno sempre in America con West Coast e Messico. Dalle sei gare di qualificazioni verrà la squadra di professionisti pronti a contendersi la medaglia.

avpn-fare-la-pizza

5 le discipline nelle quali gareggiare: Pizza Napoletana Classica, la più aderente alla tradizione, Pizza Gourmet quella innovativa rispetto ai canoni del disciplinare, quella Gluten free pensata per gli intolleranti al glutine, la Pizza Fritta, la nostra preferita e la Pizza Mastunicola (con strutto o olio, basilico, formaggio e pepe). E per chi non sapesse mettere le mani in pasta, saranno i giorni perfetti per degustazioni, pizza e wine pairing corner in collaborazione con Ais, workshop, seminari tecnici, un convegno in collaborazione con l’Unesco e dulcis in fundo visite guidate che vi faranno scoprire una Napoli incantevole (l’avevo già detto?). Cosa aspettate quindi, luglio è alle porte.