Viaggi brassicoli: 11 festival della birra da non perdere nelle Fiandre

5 Febbraio 2019

Si dice che un tempo il Belgio avesse più birrifici che villaggi: in ogni paesino risiedeva almeno un mastro birraio che, con dedizione e passione, portava avanti una tradizione secolare. Le cose sono un po’ cambiate, per scoprire la cultura brassicola belga, partecipate ai festival brassicoli nelle fiandre ai piccoli birrifici si sono affiancati i colossi industriali, ma grazie alla rivoluzione artigianale sono nate nuove realtà e soprattutto si è riacceso l’interesse verso stili un po’ trascurati, compresi quelli a fermentazione spontanea tipici del Pajottenland e della Valle della Senne. Nel 2016 l’Unesco ha definito la Cultura Brassicola Belga Patrimonio Immateriale dell’Umanità, per intenderci, lo stesso riconoscimento conseguito dall’arte dei pizzaioli napoletani un anno dopo. Il modo migliore per scoprire o approfondire la conoscenza di questo patrimonio è senza dubbio pianificare un bel tour tra birrifici, abbazie trappiste, brasserie e brewpub. A fornire ulteriori stimoli vi è un fitto calendario di festival che, durante il 2019, si terranno nelle Fiandre.

  1. Festival della Birra di Bruges. L’incantevole centro storico medievale di Bruges ospiterà un festival con 539 birre prodotte da 89 mastri birrai belgi, in degustazione nella corte interna del Belfort e nelle suggestive piazze Burg e Markt. Tra i nomi di spicco, vi sono mostri sacri del calibro di Cantillon, realtà storiche come Dupont e birrifici trappisti quali Orval e Rochefort.
  2. Gouden Carolus Cuvée van de Keizer (Mechelen – 24 febbraio). Ogni anno il 24 febbraio il birrificio storico Het Anker celebra la nascita di Carlo V producendo una birra in edizione limitata, la Gouden Carolus Cuvée van de Keizer Imperial Dark (Grand Cru dell’Imperatore). Per l’occasione Het Anker organizza una visita al birrificio, seguita da una passeggiata tra i luoghi della birra della città di Mechelen, e infine pranzo o cena.
  3. Leuven Beer Weekends (Lovanio – 13-14, 19-20 e 27-28 aprile). Tre weekend dedicati alla birra in quel di Lovanio. Il 13-14 aprile appuntamento con il Leuven Innovation Beer Festival: protagonisti birrai da tutto il mondo orgogliosi di proporre le loro produzioni più originali e innovative dal punto di vista sia degli ingredienti che delle tecniche usate. La location è l’antico birrificio De Hoorn.
  4. Seconda edizione del Food & Hops (Lovanio – 19 e 20 aprile), il cui focus è l’abbinamento cibo-birra, grazie al coinvolgimento di numerosi chef di ristoranti locali e affinatori di formaggio. Non mancheranno workshop, degustazioni e jazz dal vivo.
  5. Lo Zythos Bierfestival (Lovanio – 27 e 28 aprile), non ha bisogno di presentazioni per gli appassionati. Da anni è un appuntamento imperdibile per chi ama gli aromi e i sapori che le birre belghe sanno regalare. Ben 500 quelle proposte anche per questa edizione.
  6. Tour de Gueze (Brabante Fiammingo – 4 e 5 maggio). A Maggio torna il Tour de Gueze, evento biennale organizzato da HORAL (acronimo di De Hoge Raad voor Ambachtelijke Lambiekbieren, letteralmente L’alto consiglio per i lambic artigianali). Una sorta di giornata dei birrifici aperti, un tour del Pajottenland e della Valle della Senne per provare lambic, geuze e altre birre a fermentazione spontanea. Oltre che in auto e bici, è possibile partecipare anche con un servizio pullman gestito da Horal.
  7. L’annuale Beer Passion Weekend di Anversa si terrà nell’ultimo weekend di giugno.
  8. Il 24 e 25 agosto invece toccherà al BXL (Beer Fest a Bruxelles), rassegna internazionale con soli birrifici artigianali indipendenti.
  9. Sempre a Bruxelles dal 6 all’8 settembre ci sarà il Weekend della birra Belga.
  10. Si torna ad Anversa invece a ottobre, per il Modeste Beer Festival.
  11. La chiusura dell’anno birrario avverrà come sempre a Essen con il Kerstbierfestival, l’evento interamente dedicato alle birre di Natale.