La risposta giapponese al maritozzo: whipped cream burger

12 Febbraio 2019

Le connessioni tra Oriente e Occidente a tavola si moltiplicano giorno dopo giorno. Tra le due culture esistono moltissimi piatti di contatto come ad esempio la granita, che nel Sud-Est asiatico diventa halo-halo. Ora c’è un altro piatto gemello: la versione giapponese del maritozzo è il whipped cream burger il maritozzo. Da anni il Giappone guarda all’Italia con golosità, importando interi format di ristorazione, come Antichi Sapori di Pietro Zito (locale pugliese riprodotto in ogni minimo particolare nel paese del Sol Levante), o assimilando ad esempio l’arte del pizzaiolo napoletano. Con il nome Whipped Cream Burger o Fresh Cream Burger il Giappone ha svelato un goloso panino farcito di panna e crema che assomiglia in tutto e per tutto al maritozzo. Il celebre dolce romano, fatto con panna e pan brioche, che ha reso Regoli una meta di pellegrinaggio per gli appassionati del dessert da strada, ha ingolosito i giapponesi.

A venderlo in Giappone è uno store temporaneo nel centro commerciale di Takashimaya a Yokohama, città che dista da Tokyo solo 25 minuti in treno. La ricetta l’hanno creata gli chef di Good Morning Table, un marchio imparentato con il chocolatier di Hokkaido LeTAO. Il Whipped Cream Burger costa 378 yen, equivalenti a circa 3 euro. Le code per accaparrarsi il dolce panino possono essere terribili.

Il Whipped Cream Burger è servito in una confezione che lo rende simile in tutto e per tutto in un hamburger di manzo, solo che all’interno c’è solo un concentrato di dolcezza completamente vegetariano. Le due parti di panino si stringono attorno a un sontuoso ripieno di panna fatta con il latte di Hokkaido e un pizzico di mascarpone, sormontato da sciroppo di latte condensato.

Secondo il tester di SoraNews24, il panino non è quel pugno nello stomaco che ci si aspetta guardando le immagini. Dopo averne mangiato uno intero, non si avverte un senso di pesantezza o di stucchevolezza al palato. Insomma, il Whipped Cream Burger va giù che è un piacere.