Denti bianchi: 7 alimenti dal potere sbiancante

24 Febbraio 2019

Se siete tra quelli che moderano il consumo di alimenti e bevande che macchiano i denti, come vino rosso e caffè, vi diamo una buona notizia: esistono anche cibi che sono veri e propri sbiancanti naturali! Grazie alla loro consistenza e alle sostanze chimiche particolari, questi cibi contrastano la formazione della placca, delle macchie e dei batteri del cavo orale.

  1. Mele. Questo frutto è sempre presente quando si parla di cibi che fanno bene ai denti. È solo una credenza popolare? Non proprio. La consistenza delle mele crude favorirebbe davvero la pulizia dei denti e delle gengive, perché la sua masticazione rimuove i depositi superficiali di cibo dopo i pasti. Ma la frutta ha una controindicazione: gli zuccheri, presenti ovviamente anche nelle mele. Preferite quindi a fine pasto le mele verdi (meglio se Granny Smith, che è la varietà meno zuccherina).
  2. Cipolle. Le cipolle contengono sostanze antibatteriche molto potenti che prevengono la formazione della placca, hanno proprietà antisettiche e antinfiammatorie (anche per la gola). Meglio consumarle crude, magari in insalata. Sì, avete ragione: servono a tutto, fuorché ad avere l’alito profumato.
  3. Tè verde. Se caffè e tè nero sono nella lista degli alimenti che macchiano i denti, il tè verde è invece considerato un antibatterico naturale particolarmente efficace per denti e gengive. Il tè verde, infatti, contiene la catechina, una molecola antiossidante in grado di contrastare i processi infiammatori che possono coinvolgere la salute della bocca. Fino a 5 tazze di tè verde al giorno andate tranquilli.
  4. Cannella. Questa spezia non è apprezzata sin dall’antichità solo per il suo inconfondibile aroma, ma anche per le sue proprietà antisettiche, antibatteriche e sbiancanti. Certo, mangiare ogni giorno una fetta di torta alla cannella non vi aiuterà a mantenere brillante lo smalto dei denti. Provate invece a produrre in casa uno sbiancante naturale e aggiungere un pochino di cannella.
  5. Ananas. Questo frutto esotico è un ottimo sbiancante naturale grazie alla bromelina, un enzima che agisce soprattutto contro le macchie che si formano sullo smalto dei denti. Inoltre, la bromelina colpisce direttamente la placca, prevedendo la sua formazione e sciogliendo quella già formata.
  6. Latte, yogurt e formaggio. Proteine, calcio e fosforo contenuti in grande quantità nel latte e i suoi derivati aiutano a riequilibrare gli acidi presenti nel cavo orale. Inoltre, calcio e il fosforo contribuiscono alla remineralizzazione e alla riparazione dello smalto dei denti. Se avete consumato un po’ di formaggio (meglio se duro), aspettate un po’ prima di usare lo spazzolino.
  7. Broccoli. Il broccolo contiene ferro e fibre, due componenti naturali che favoriscono la salute dei denti. Le fibre aiutano a pulire denti e gengive, soprattutto se il broccolo è consumato crudo o comunque poco cotto; il ferro, invece, protegge lo smalto dal suo naturale decadimento, purtroppo inevitabile con il trascorrere del tempo (e che possiamo contrastare con una buona alimentazione e una certosina pulizia).