Come ti cucino: Cicoria Catalogna

12 Marzo 2019

La Cicoria catalogna, detta anche cicoria asparago, è una delle tante varietà della Cichorium intybus. Diffusa in special modo in alcune regioni d’Italia (soprattutto Veneto, Lazio, Puglia), è utilizzata nella cucina locale sia cotta che cruda e i suoi germogli sono considerati una vera e propria prelibatezza.

Caratteristiche

La Catalogna, dal sapore particolarmente amarognolo, è caratterizzata da un cespo a costa, di altezza variabile, e da foglie verdi più o meno larghe e frastagliate. Riconoscerla è facile, perché al centro della rosa di foglie sviluppa sempre un cuore di teneri germogli, di solito sono consumati crudi in insalata o pinzimonio.

Varietà

Non esiste una sola Catalogna, però, e le varie tipologie sono riconosciute in base alla conformazione del cespo superiore e delle foglie. In Puglia nel tempo sono state selezione cultivar particolari, tutte dalle foglie strette e lunghe: le diverse tipologie si riconoscono in base al cespo superiore e alle foglie la Catalogna brindisina, quella Molfettese e quella di Galatina. Quella tipica veneta invece è la Catalogna di Chioggia, con costa bianca larga e foglia verde scuro frastagliata e altrettanto larga, che viene consumata dopo cottura. La varietà laziale è la frastagliata di Gaeta, particolarmente indicata per essere mangiata cruda. E infatti dai germogli teneri e croccanti di questa varietà si ricavano le famose puntarelle, che si consumano in insalata, condite con olio, sale, aglio e acciughe. Le puntarelle sono un contorno tipico della cucina romana, e la regione Lazio ha riconosciuto la tipicità della Catalogna di Gaeta inserendola nell’elenco dei prodotti agroalimentari tradizionali italiani (P.A.T.).

Ricette

Come tutte le cicorie, anche la Catalogna si presta a numerose ricette. Oltre a bollirla in acqua e consumarla semplicemente condita con olio, sale e limone, la catalogna si può ripassare in padella con aglio, peperoncino e acciughe.

I germogli crudi si possono condire alla romana o in modi più fantasiosi. Provate a unirli con arance e pinoli per un’insalata diversa dal solito.

La catalogna è ottima anche con la pasta: unitela a spaghetti e acciughe per un primo piatto saporito.