Il MAD di Copenhagen crea un’Accademia Gastronomica

14 Marzo 2019

Se avete avuto la fortuna di partecipare al Sesto Simposio MAD lo scorso agosto a Copenhagen, ricorderete di certo che in chiusura si era parlato del futuro del MAD e del desiderio di creare una nuova modalità educativa, incontrarsi per diffondere le idee nate durante il simposio mad a copenhagen per far sì che gli addetti ai lavori del settore potessero incontrarsi per espandere le idee nate durante il simposio, imparare dalle esperienze altrui e continuare a spingere il mondo del food verso il futuro. L’idea era quella di creare un luogo dinamico, pensato per facilitare l’incontro e lo scambio di idee tra studenti di tutto il mondo, l’apprendimento tramite attività di gruppo, conferenze e una collaborazione reciproca tra chi desidera un futuro migliore per il mondo del food e le persone che ci lavorano.

Il primo ministro danese, Lars Løkke Rasmussen e il ministro dell’alimentazione e dell’ambiente Jakob Elleman-Jensen, hanno annunciato il loro sostegno per la realizzazione di un’Accademia Gastronomica, impegnandosi a fornire la somma di 35,2 milioni di corone danesi, equivalente a 3,8 milioni di dollari e 3,37 milioni di euro, nel corso dei prossimi 4 anni. Grazie a questo finanziamento, lo staff del MAD inizierà a pianificare e a progettare l’Accademia e il programma di studio. Tra qualche mese prenderanno il via 2 programmi pilota intensivi, che avranno lo scopo di dare forma al curriculum di studi con un occhio rivolto al futuro, per i quali saranno accettati candidati a corsi incentrati sulla dirigenza e la gestione, sulla sostenibilità ambientale e sul modo più efficace di condurre una impresa di successo.

Lo staff del MAD si è dichiarato profondamente grato del supporto del governo danese e di tutti i membri della propria community, per aver creduto in MAD dal primo giorno e per l’impegno dimostrato per far diventare questa industria – e il resto del mondo – un posto migliore. Nel corso delle prossime settimane saranno rese note le varie modalità per sostenere l’Accademia, sia a Copenhagen che all’estero.