25 specialità dello street food di Taiwan da provare almeno una volta nella vita

18 Marzo 2019

Taiwan è conosciuta per il suo cibo da strada e gli spuntini, sicuramente uno dei posti preferiti dai buongustai. Se state progettando un viaggio sull’isola, non potrete mancare l’appuntamento con i mercati del posto, soprattutto quello notturno di Shilin, a nord di Taipei, sicuramente il più famoso, dove scoprire il vastissimo mondo dello street food taiwanese. Ma quali prodotti provare? Ecco una lista dei cibi che non potete assolutamente perdere.

  1. Oyster mee sua: è una specie di zuppa di spaghetti molto popolare e i suoi ingredienti principali sono le ostriche, i vermicelli cinesi, l’intestino di maiale e la salsa chili. I vermicelli hanno una particolare sfumatura marrone: composti principalmente di farina e sale, ottengono questa colorazione nella cottura a vapore, che caramella gli zuccheri dell’impasto e permette di cuocerli a lungo senza che si rompano. A loro volta, le ostriche rimangono succose grazie a un precedente passaggio nella farina di patate dolci, dopo il quale sono sbollentate in acqua per un paio di secondi.
  2. Oyster omelette: è uno dei più famosi street food taiwanesi e consiste in una frittata ripiena di piccole ostriche. Tra gli ingredienti c’è l’amido di patate, mescolato alle uova, che conferisce all’impasto una consistenza più densa, quindi scalogno, foglie di sedano, sale e pepe. L’omelette è quindi fritta nel lardo di maiale e, a seconda della regione, accompagnata da una salsa, di solito salsa chili con succo di lime.
  3. Lu rou fan: comfort food di Taiwan, è realizzato con pancetta di maiale brasata principalmente nella salsa di soia e servita a cucchiaiate su una ciotola di riso bollente e caldo, facoltativamente accompagnato da uova sode e tofu. Quel che rende imperdibile questo piatto è la consistenza del maiale, che è cotto lentamente per renderlo morbido e succoso. Per la preparazione si usano olio, zucchero, funghi shitake, vino e salsa di soia, ma l’ingrediente segreto che rende questo piatto così buono è lo scalogno fritto.
  4. Beef noodle soup: carne tenera in un brodo ricco e leggermente speziato (con anice, cannella, alloro, semi di finocchio, cumino, coriandolo, pepe di Sichuan) servito con pasta fresca, cavolo cinese, senape in salamoia e scalogno fresco. Questa zuppa si ottiene facendo soffriggere il manzo con la cipolla e il sedano finché la carne non è dorata su tutti lati, mescolandola quindi nel brodo con le spezie, le carote e la pasta. Una volta a ebollizione, la zuppa deve cuocere a fuoco lento per 30 minuti.
  5. Potato cheese: le patate con il formaggio non sono native di Taiwan ma sono estremamente popolari nei mercati dell’isola. Un purè di patate (fritto) viene mischiato al formaggio dei nachos insieme a diversi ingredienti, tra tutti mais e pancetta, ma anche, per esempio, pangrattato fritto dolce.
  6. Da chang bao xiao chang: tradotto letteralmente sarebbe “grande salsiccia avvolge piccola salsiccia“. In realtà questo spuntino ricorda l’hot dog, se non fosse che la salsiccia cinese è racchiusa in un panino di riso glutinoso. Una specialità cucinata al momento e condita con lattuga, verdure salate e molto aglio. Quindi ci si possono aggiungere le salse, dal piccante al pepe nero, fino al wasabi.
  7. Stinky tofu: è una forma di tofu fermentato con un odore molto forte. Di solito è venduto ai mercati o lungo la strada come spuntino, o nei bar come contorno. Si ottiene immergendo il tofu in una salamoia di latte fermentato – che può includere anche gamberetti essiccati, verdure, senape, erbe cinesi e carne – e lasciandolo lì per diversi mesi. Si dice che più puzzi, più sia buono il suo sapore.
  8. Latte fritto: è servito in palline o quadrati infilzati su uno spiedino e si tratta di un impasto di latte fritto che rimane croccante all’esterno e morbido e dolce all’interno. Un must nel mercato notturno di Taiwan.
  9. Pearl milk tea: chiamato anche boba, bubble tea o tè con le bolle, è una bevanda inventata intorno agli anni ’80 e preparata con perle di tapioca. La ricetta originale è a base di diverse varietà di tè, arricchita con queste piccole sfere gommose. Le sue varianti più comuni sono quella al tè nero con latte e tapioca black pearl milk tea e al tè verde con latte e tapioca green pearl milk tea.
  10. Xiao long bao: questi sono conosciuti ufficiosamente come ravioli di drago per il fatto che l’impasto sottile – che racchiude un ripieno bollente di carne, pesce o verdure – sia saggiamente bucato dai commensali prima di essere consumato e sprigioni vapore proprio come farebbero le narici di un drago. Sono solitamente serviti a galleggio in un gustoso brodo.
  11. Hu jiao bing: detto anche panino al pepe è un tipo di panino cotto originario della Cina, divenuto molto popolare a Taiwan. I suoi ingredienti sono farina, acqua e lievito per la parte esterna, mentre al suo interno racchiude carne – di solito maiale o manzo – marinata con zucchero, salsa di soia, pepe bianco o nero e scalogno.
  12. Gua bao: panini tipici della cucina taiwanese e cinese, sono dei piccoli panini soffici cucinati al vapore e tradizionalmente riempiti di pancetta di maiale stufata o brasata, verdure fermentate o sott’aceto, granella di arachidi e coriandolo. Ma esistono in centinaia di varianti, dal pollo fritto al pesce, al tofu.
  13. Scallion pancake: piccoli pancake, simili a delle frittatine, croccanti all’esterno e gommosi all’interno. Sono molto economici e si trovano in tutti mercati, accompagnati da una salsa di soia e aglio. Facili da replicare, si ottengono con ingredienti basilari come farina, lardo (o olio), scalogno, sale, acqua calda e fredda.
  14. Toffee fruit: a Taiwan piace molto caramellare frutta e verdura. Oltre alle fragole, piace molto affogare nello zucchero i pomodorini, tagliati a metà e intervallati da fette di prugna. Il risultato sembra sia buono, visto che l’acidità del pomodoro contrasterebbe facilmente la dolcezza del caramello.
  15. Flame grilled cubed steak: sono cubetti di manzo cotti con una grande fiamma ossidrica e offerti con una scelta di condimenti diversi, dal cumino al pepe nero, dal pepe ungherese alla salsa teriyaki giapponese. La versione più conosciuta è quella con il sale rosa.
  16. Aiyu jelly drink: è uno dei più famosi drink e dessert estivi, a base di una gelatina chiara di fichi di una varietà presente a Taiwan. È una bevanda molto rinfrescante che si trova soprattutto in estate: oltre all’aiyu c’è dentro limone o lime, acqua, ghiaccio e miele. Ed è ottima per bilanciare gli altri cibi da street food dei mercati taiwanesi.
  17. Ice cream runbing: il gelato è servito nell’involucro dei run bing, gli involtini primavera taiwanesi. Arachidi triturate, coriandolo e tre palline di gelato – ai gusti di ananas, fagioli rossi o taro – sono posti in questa sottile sfoglia e arrotolati.
  18. Iron eggs: originarie del distretto di Tamsui, sono considerate una prelibatezza. Le uova di ferro sono soltanto di pollo, piccione o di quaglia e sono ottenute da ricotture continue delle piccole uova, stufate ripetutamente in un mix di spezie e soia e fatte asciugare all’aria. Esternamente si presentano di color marrone scuro, mentre dentro sono molto gommose e molto più saporite delle uova normali. Sono considerate un ottimo snack e consumate con bevande.
  19. Tian bu la: è la versione taiwanese dell’oden giapponese, la minestra a base di brodo di katsuoboshi e alghe konbu. È composto da pasta di pesce, che viene modellata in varie forme e dimensioni, fritta, poi bollita nel brodo. Prima di essere mangiati, i piccoli pezzi di pasta di pesci vengono intinti in una salsa marrone.
  20. Ba wan: si tratta di piccoli ravioli traslucidi formati con dischi di pasta di amido di patata dolce, mais e farina di riso, riempiti con un ripieno salato e serviti con una salsa dolce e salata. Il ripieno varia a seconda delle regioni, ma solitamente vi si trovano all’interno maiale, germogli di bamboo, funghi shiitake. Sono prima cotti a vapore, ma possono essere anche fritti.
  21. Ding biang cuo: questo piatto si ottiene facendo cuocere a vapore la pasta di riso sul bordo di un wok, prima di aggiungerlo alla zuppa, che contiene maiale, gamberetti, funghi, calamari secchi, germogli di bamboo sminuzzati.
  22. Three-cup chicken: prende il nome dal fatto che, tradizionalmente, questo piatto contiene una tazza di salsa di soia, una tazza di vino di riso, una tazza di olio di sesamo. Il pollo viene cotto in questi ingredienti, insieme a spicchi d’aglio intero, fettine di zenzero e foglie di basilico rosso tailandese.
  23. Ban tiao noodles: sono noodles spessi, piatti e scivolosi, perché si ottengono da riso glutinoso. Sono spaghetti densi che vengono serviti con carne di maiale e scalogno, saltati in padella insieme alla pasta.
  24. Dan bing: è una delle colazioni più diffuse, simile alle crepes, fatta con acqua, farina e amido di mais, che è cotto su una padella oliata. Su questo composto è versato un uovo sbattuto con sale e scalogno tagliato a fette sottili. Quindi, una volta girato e cotto, è arrotolato e servito a pezzi, accompagnato da salsa di soia salata con un filo d’olio di sesamo e un pizzico di aceto di riso.
  25. Shao bing youtiao: è una sorta di panino formato da un involucro esterno, lo shao bing, una specie di piadina senza lievito, e al suo interno lo youtiao, un lungo pezzo di impasto fritto, una specie di churro salato. Viene solitamente consumato a colazione, accompagnato al latte di soia.