Rivoluzioni da copiare: Meatless Monday

2 Aprile 2019

Dal prossimo 1 settembre oltre un milione di studenti della città di New York mangerà vegetariano tutti i lunedì. Si chiama meatless monday, lunedì senza carne, e come garantisce il sindaco della Grande Mela Bill De Blasio, il lunedì nelle scuole di new york non si mangerà carne migliorerà la salute dei giovani cittadini riducendo contemporaneamente le emissioni di gas serra. L’iniziativa prevede di sostituire per quel giorno tutti i piatti a base di carne con alternative vegetariane. “Ridurre l’appetito per la carne – ha spiegato Mark Chambers, direttore dell’Ufficio che si occupa di sostenibilità nel comune di New York – è uno dei più modi migliori per ridurre il suo impatto ambientale sul pianeta“. E il progetto ha già avuto il suo lancio pilota in ben 15 scuole di Brooklyn lo scorso anno. Qui i riscontri ottenuti hanno dimostrato che le modifiche vegetariane ai menu non comportano costi accessori per le scuole e, soprattutto, non si verificano defezioni a mensa da parte dei ragazzi, che saranno consultati per le ricette finali.

A ispirare il cambio di passo è stato il Meatless Monday Movement, associazione no profit nata dalla Johns Hopkins Bloomberg School of Public Health, che ha come obiettivo quello di sostituire il 15% del consumo di carne negli Usa con alternative verdi. Per i genitori contrari al nuovo programma alimentare del lunedì sarà possibile fornire comunque ai propri figli un pranzo che contenga carne.

La città di New York non è comunque la prima ad adottare una misura simile, visto che in America già centinaia di scuole pubbliche portano avanti da tempo il progetto. Qualcuno pensando già oltre: in California, per esempio, esiste un disegno di legge che propone di istituire la giornata del cibo vegano.