Home TV e media Too Good To Go, l’app che limita lo spreco

Too Good To Go, l’app che limita lo spreco

di Marta Manzo

Too Good To Go è l’app danese con 8 milioni di utenti in Europa per limitare lo spreco di cibo nei ristoranti e nei negozi: vi spieghiamo come funziona.

Bar, ristoranti, forni, pasticcerie, ma anche supermercati e hotel possono recuperare e vendere online, a prezzi più bassi, il cibo invenduto “troppo buono per essere buttato”. Arriva finalmente anche in Italia l’app antispreco danese Too Good to Go, che conta già 8 milioni di utenti in 9 Paesi europei. Ristoranti e commercianti di prodotti freschi iscritti all’applicazione possono mettere in vendita a fine giornata le magic box, contenenti prodotti e piatti freschi a sorpresa, che i consumatori possono acquistare a prezzi minimi (tra i 2 e i 6 euro) e andare a ritirare, impegnandosi così a evitarne lo spreco.

Ad ancora maggior tutela per l’ambiente, saranno i negozianti a incoraggiare i clienti a portarsi da casa contenitori e sacchetti per il ritiro. Partenza prevista da Milano, dove già hanno aderito numerosi tra ristoratori, bar e pasticcerie: qui, oltre ai marchi Exki e Carrefour c’è anche To.market, insieme a Tramezzini Veneziani di Tramè e ai prodotti del micropanificio artigianale Le Polveri. Se prenderà piede, l’app consentirà di arginare un problema che affligge anche il nostro Paese, visto che qui, ogni anno, si sprecano oltre 10 milioni di tonnellate di cibo.