Città della Pizza 2019: a Roma si celebra anche il fritto

8 Aprile 2019

Tra le case della pizza di Città della Pizza 2019, dal 12 al 14 aprile negli spazi di Ragusa Off a via Tuscolana 179 a Roma, c’è anche quella dedicata alla pizza fritta, tipico street food della tradizione napoletana e nata durante la guerra, quando quella al forno costava troppo. Per i tre giorni dedicati alla pizza, la versione dorata e croccante sarà appannaggio di alcuni tra i pizzaioli campani più dediti, nello stand dedicato.

Pizza fritta

Si comincia il 12 aprile con Carmine Donzetti Pizza e fritti, Casandrino (NA) che porterà il suo classico, con ricotta vaccina, cicoli, provola affumicata, pomodoro san Marzano DOP Casa Marrazzo, pepe; la frittagiana, ogni pizzaiolo porterà una tradizionale, un cavallo di battaglia e una limited con provola affumicata, parmigiana di melanzane, la primavera a Napoli, con ricotta vaccina, fiori di zucca tritati, provola affumicata, salame Napoli. Il 13 aprile invece sarà il turno di Fabio e Michele Tramontano di Al Ritrovo degli Amici, Caserta, che prepareranno la tradizionale con ricotta, provola, pomodoro S.Marzano DOP Casa Marrazzo, ciccioli; il cavallo di battaglia, con porchetta, friarielli, provola e la versione limited con prosciutto cotto artigianale, porcini, provolone del Monaco. Chiude il 14 aprile Isabella de Cham del Pizza Fritta, Napoli. Le sue versioni tradizionale sono con provola e pomodoro, mentre il cavallo di battaglia è con cicoli e ricotta. Per chiudere con la versione limited bis di montanara con genovese e ragù.

Fritti all’italiana

Fritti saranno anche gli antipasti, per una sezione dedicata proprio ai fritti all’italiana. Ampia, anche qui, la proposta. Il 12 aprile è il turno di Alessio Mattaccini di Spiazzo, Roma, con i supplì, ma soprattutto gli ormai celebri lingotti, in versione vegetariano con melanzane alla parmigiana e con broccoli e salsiccia. Il 13 aprile ci sarà Martino Bellincampi di Pastella, Roma, che porta il supplì classico e un bucatino all’amatriciana panato e fritto. Ultimo round sarà il 14 aprile con Marco e Antonio Pellone di Ciro Pellone, Napoli, con i loro crocché farciti con purè di patate, provola di Agerola, Parmigiano Reggiano e prezzemolo tritato, gli arancini con ragù di pomodoro, piselli, Marchigiana tritata e la frittatina di pasta: bucatini di Gragnano, besciamella, prosciutto cotto, piselli, parmigiano.