I 7 cibi che vi faranno dormire meglio

14 Maggio 2019

La scelta degli alimenti può condizionare la qualità del sonno poiché alcuni cibi aiutano a dormire meglio. I cibi alleati del sonno sono quelli che favoriscono il rilassamento muscolare e la produzione di neurotrasmettitori e ormoni come la serotonina e la melatonina. alcuni cibi aiutano la qualità del sonno La melatonina è nota anche come l’ormone del sonno, ed è importante per assicurarsi un sonno completo e ristoratore, è prodotta da una piccola ghiandola presente nel cervello (ghiandola pineale o epifisi), regola il ritmo circadiano, ossia il ciclo sonno-veglia dell’organismo. Di conseguenza, la produzione di questo ormone ha un picco massimo nelle ore notturne e valori molto bassi durante il giorno. La serotonina invece è l’ormone del buonumore, indispensabile per assicurarsi un sonno tranquillo e rigenerante.

Inoltre non dimentichiamo che per dormire bene, è necessario che sia avvenuta una buona digestione. Questo non vuol dire che bisogna andare a dormire a stomaco vuoto, ma neanche di avendo mangiato troppo. L’ideale è quindi un pasto serale moderato e con cibi ricchi di triptofano, che hanno azione calmante e rilassante. Pertanto, se le buone abitudini alimentari hanno una ricaduta nel sonno, vediamo quali sono i principali alimenti che ci possano far dormire bene.

  1. Avena. L’avena è una fonte naturale di melatonina ed è ricca di calcio e magnesio, sali minerali che favoriscono il rilassamento. Svolge inoltre un’azione riequilibrante del sistema nervoso, riuscendo a contrastare la difficoltà a dormire.
  2. Banane. Vitamina B6, magnesio, potassio e triptofano sono le sostanze grazie alle quali la banana aiuta il rilassamento muscolare e stimola l’organismo a produrre serotonina. Infatti il triptofano presente nella banana, è il precursore della serotonina e agisce positivamente sul sistema nervoso, rilassando e calmando i neurotrasmettitori e regalandoci un riposo rilassante e distensivo.
  3. ciliegieCiliegie. Sono una fonte naturale di melatonina, l’ormone che aiuta a regolare il ciclo di sonno-veglia, ci rilassa e ci prepara a dormire. Inoltre contengono il magnesio (9 mg/100 g), minerale che aiuta a riposare meglio perché favorisce il rilassamento muscolare; mentre una sua carenza, al contrario, può causare ansia, agitazione, nervosismo e insonnia. Anche bere succo di ciliegie per 2 volte al giorno, per un periodo di 2 settimane aiuta ad aumentare la qualità del sonno.
  4. Riso e pasta integrali. Il riso e la pasta integrali sono l’ideale per combattere l’insonnia poiché contengono il triptofano, l’aminoacido precursore della serotonina, uno dei neurotrasmettitori responsabili della sensazione di benessere.
  5. Mandorle. Nella lista dei cibi contro l’insonnia troviamo anche le mandorle, che sono ricchissime di magnesio (264 mg/100 g), minerale che contribuisce al normale metabolismo energetico e che, favorendo il rilassamento muscolare, aiuta a riposare meglio.
  6. Lattuga. La lattuga è una verdura calmante, che può essere mangiata sia nel pasto serale sia come decotto delle foglie, proprio per conciliare il sonno. È ricca di acqua, vitamine, minerali e cellulosa, aiuta a combattere la stitichezza e l’irritazione delle mucose intestinali. Contribuisce al buon funzionamento del sistema nervoso e ha azione rinfrescante, emolliente e depurativa.
  7. Albicocche. Tra gli alimenti anti insonnia c’è il frutto ritenuto calmante per eccellenza: l’albicocca. Grazie all’elevato contenuto di magnesio (10 mg/100 g) e potassio (320 mg/100 g), è un’alleata preziosa in caso di ansia, depressione e insonnia